menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Via Santo Stefano: non si rassegna alla fine della relazione e aggredisce la ex, arrestato 35enne

Si è attaccato al campanello, così la donna è scesa in strada, dove è stata aggredita con calci, pugni e spintoni, accompagnati da minacce di morte indirizzate a lei e alla loro figlia

La polizia ha arrestato un cittadino marocchino di 35 anni per atti persecutori e minacce gravi. Il 113 ieri mattina alle 10 è stato allertato dalla ex compagna dell'uomo, un'italiana di 30 anni. 

L'uomo, già denunciato ad agosto del 2016 per comportamenti simili, si era poi riappacificato con la compagna, ma dopo un ennesimo litigio avvenuto qualche giorno fa era stato definitivamente messo alla porta. 

Non rassegnandosi alla fine della relazione, dalla quale è nata una bambina, ieri si è recato sotto la loro ex abitazione, in via Santo Stefano, e si è attaccato al campanello, così la donna è scesa in strada, dove è stata aggredita con calci, pugni e spintoni, accompagnati da minacce di morte indirizzate a lei e alla figlia: "Ti ammazzo" o "ammazzo te e la bambina..."

La 30enne si è poi rifugiata nell'androne del palazzo e ha chiamato la polizia, mentre l'uomo, con diversi precedenti per droga e reati contro la persona, si è recato in un vicino bar, dove è stato rintracciato e arrestato. 

E' stato necessario l'intervento dell'ambulanza del 118 che ha trasportato la donna al Policlinico Sant'Orsola, dove è stata refertata con 10 giorni di prognosi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento