Cronaca

Si spaccia per amico del figlio e ruba i risparmi di una vita a coppia di anziani

Ennesimo vile episodio di truffa ad anziani: con la scusa di dover pagare il notaio per conto del figlio, arrivati in casa per prendere il denaro, strappa la borsa e lotta con la moglie. La Procura: "Attenzione a chi si avvicina citando parenti o episodi familiari"

La vittima dell'ennesimo atto vile, un uomo di 82 anni, con la moglie di 76. L'82enne è stato avvicinato attorno alle 11.30 in via Sanzio, all'altezza del centro sportivo Barca. Il truffatore, a bordo di una Fiat Panda, bianca, nuovo modello, lo ha chiamato, chiedendogli se non lo riconoscesse. Al diniego del pensionato, ha spiegato di essere un amico del figlio, che però da circa 10 anni lavora all'estero, spiegando di aver bisogno dei soldi per saldare il 'conto' del notaio.

L'anziano ha risposto di non averli con sé, ma a casa. Così i due sono andati all'appartamento della coppia, dove i coniugi tenevano in una borsa in camera da letto con dentro 15.000 euro, frutto dei risparmi di una vita. Non appena ha visto i soldi il malvivente ha strappato la borsa all'anziano. Quest'ultimo ha chiesto aiuto alla moglie, che era in sala, e ha cercato di bloccare la porta di casa.

LOTTA CON LA MOGLIE. Il malvivente, pur di fuggire, non ha esitato ad ingaggiare con la donna una colluttazione che le ha provocato delle escoriazioni alle mani. I due hanno presentato denuncia ai carabinieri. La Procura, nel rinnovare l'invito a non cadere in stratagemmi simili, ha invitato a prestare particolare attenzione a chi si avvicina citando parenti o episodi familiari per capire la fiducia dell'interlocutore. Tenendo inoltre presente che, nel caso di questo ultimo truffatore, il particolare del mezzo usato può essere utile per mettere in guardia ed aiutare ad individuare il malvivente. "L'impegno delle forze dell'ordine di Bologna nel contrastare l'odioso crimine delle truffe agli anziani è massimo - ha detto procuratore aggiunto e coordinatore del pool contro i reati di criminalità comune Valter Giovannini -, e resta l'invito a segnalare ogni comportamento o atteggiamento sospetto".

Due giorni fa, una donna di 83 anni è stata avvicinata sotto casa, da un uomo che le ha detto di essere un amico del genero, sostenendo che questi gli doveva mille euro per un i-Pad.

Via Canonica:"Deve pagare l'I-Pad di suo genero" ennesimo raggiro ad anziana

 

Potrebbe interessarti: https://www.bolognatoday.it/cronaca/furto-raggiro-anziani-via-canonica.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per amico del figlio e ruba i risparmi di una vita a coppia di anziani

BolognaToday è in caricamento