Saragozza, prende a calci le auto parcheggiate: "Pronto a risarcire"

Quando gli agenti delle volanti sono arrivati ha ammesso la sua responsabilità

Foto archivio

"Sono nervoso per problemi miei". Così si è giustificato un bolognese di 42 anni che ieri sera è stato fermato in via Saragozza, dopo che al 113 erano arrivate chiamate dai residenti. 

L'uomo, uno scatto d'ira, aveva danneggiato alcune auto parcheggiate in via Ca' Selvatica, in zona Saragozza, prendendole a calci e spaccando specchitti retrovisori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando gli agenti delle volanti sono arrivati sul posto, il 42enne, in preda ai fumi dell'alcol, ha ammesso la sua responsabilità: "Sono nervoso, sono pronto a risarcire i proprietari delle auto". E' stato comunque denunciato per danneggiamento e ubriachezza manifesta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Dove mangiare pesce a Bologna: 4 imperdibili ristoranti

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Aggressione in casa: tenta violenza sessuale, lei scappa in strada

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento