Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Saragozza / Via Saragozza

Via Saragozza: svaligia negozio e viene incastrato da un'impronta digitale

Pizzicato poco dopo la messa a segno del furto e fermato dagli agenti solo poche ore: prova schiacciante l'impronta lasciata su uno dei vetri del negozio. Refurtiva per 2 mila euro

E' stato bloccato come sospetto pochi minuti dopo il furto e definitivamente incastrato nel giro di poche ore grazie ad un'impronta digitale, lasciata sul vetro del negozio del centro di Bologna che aveva appena svaligiato. Ad essere arrestato dalla polizia è un pregiudicato di 39 anni, M.C., di origini milanesi e senza fissa dimora, notato nella zona di via Saragozza all'alba di ieri.

DUE UOMINI INCAPPUCCIATI STAVANO RUBANDO TUTTO. Gli agenti delle Volanti erano arrivati dopo che una donna aveva avvisato il 113, dicendo di aver visto da una finestra due individui sospetti, incappucciati, che spingevano carrelli della spesa carichi di merce: si trattava - è stato scoperto in seguito - di articoli di abbigliamento per circa duemila euro 'prelevati' da un negozio proprio in via Saragozza.

REFURTIVA RECUPERATA. I poliziotti hanno recuperato in breve i carrelli, in due diversi punti. Poi hanno notato il 39enne, corrispondente alla descrizione ricevuta. L'uomo è stato trattenuto e dalle rapide analisi della Scientifica è emerso che una traccia rimasta nel negozio è coincisa con le impronte, già negli archivi. Il trentanovenne aveva anche una pinza, compatibile con i segni di scasso nel negozio. La merce (borse, maglioni, scarpe e giacche) è stata restituita ai proprietari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Saragozza: svaligia negozio e viene incastrato da un'impronta digitale

BolognaToday è in caricamento