Lite tra parenti degenera in rapina: ferita la vittima

Un diverbo in famiglia finisce a colpi di cacciavite

E' finita con un arresto per rapina e lesioni personali la violenta lite tra due cugini in via Scipione dal Ferro, zona Massarenti, dove la polizia è stata chiamata nella serata di ieri. Gli agenti, giunti sul posto hanno trovato un uomo, la vittima un 34enne, in strada, con una ferita al basso ventre, provocata da un cacciavite.

Secondo la testimonianza del soggetto a colpirlo era stato suo cugino: si erano visti per sistemare una questione familiare tra loro, quando gli animi si sono scaldati.

Il parente della vittima ha prima chiesto denaro, poi, al rifiuto, ha sferrato un colpo con un oggetto al cugino, per poi prendere una busta di tabacco in possesso della vittima è fuggire. Un cacciavite è stato trovato in una aiuola poco distante dal luogo dei fatti, mentre, il fuggitivo, un bolognese di 26 anni, C.A., pluripregiudicato, è stato fermato poco lontano con il tabacco sottratto addosso. Il parente invece è stato medicato sul posto dal 118.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento