Cronaca Via William Shakespeare

Via Shakespeare, 10 euro alla prostituta: non soddisfatto la prende a calci e pugni

A soccorrerla alcune ragazze che, dall'auto, hanno visto l'uomo colpire a calci la donna e poi trascinarla a forza in un giardino: hanno chiamato il 118 e la polizia che ha rintracciato l'aggressore

Il cliente di una prostituta aveva pagato venerdì notte la prestazione, ma dopo il rapporto si era detto insoddisfatto e voleva la restituzione di 10 euro. Davanti al secco rifiuto della la prostituta, una 33enne nigeriana, l'uomo ha cominciato a prenderla a calci e pugni.

L'aggressione è avvenuta poco prima dell'una in via Shakespeare. In carcere, con l'accusa di tentata rapina aggravata, è finito T. B., romeno di 33 anni. A soccorrere la nigeriana sono state alcune ragazze che, dall'auto, hanno visto l'uomo colpire a calci la donna e poi trascinarla a forza in un giardino.

Le donne hanno chiamato il 118 e la polizia, che poco dopo ha rintracciato l'aggressore ancora nei paraggi. Secondo la vittima, il romeno aveva concordato la prestazione ma poi avrebbe preteso la restituzione perchè non soddisfatto. Il 33enne, ubriaco, ha cercato di giustificarsi sostenendo che la nigeriana gli avrebbe rubato 10 euro e lui aveva tentato di riprenderseli, ma la sua versione è apparsa ben poco convincente. Nella zuffa, la ragazza ha perso sia la banconota che il cellulare, che non sono stati ritrovati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Shakespeare, 10 euro alla prostituta: non soddisfatto la prende a calci e pugni

BolognaToday è in caricamento