rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Navile / Via Stalingrado

Via Stalingrado, 'Oz' sotto sfratto: 'Senza casa, torneremo nelle strade'

Braccio di ferro tra nuovi acquirenti e il gruppo sportivo da 300 atleti e quasi 5mila tesserati

Invasione pacifica alla sede Unipol di via Stalingrado. Circa un centinaio di ragazzi e ragazze, che frequentano abitualmente lo spazio di Oz sotto sfratto, dopo che l'asta fallimentare ha aggiudicato al gruppo bancario la sede della ex Samp, hanno attraversato le aree private del colosso delle assicurazioni, mettendo in scena tutte le arti praticate dentro l'edificio sotto sgombero. 

La protesta fa parte del braccio di ferro che il gruppo sportivo sta avendo con i nuovi acquirenti dello stabile: "Se non avremo più una casa, allora torneremo per le strade" ironizza in tono scherzoso Calogero Passarello, presidente e portavoce dell'associazione capofila che riunisce tutte le attività dello Urban Park giovanile da 300 atleti e quasi 5mila tesserati.

Spazio Oz sotto sfratto: le proteste

Un'attività che ha da sempre raccolto il favore di Quartiere e Comune, ma che non è riuscita a evitare lo sfratto che incombe sugli spazi, letteralmemte strappati al degrado e all'incuria in cui versa la zona, duramente colpita a sua volta dalla crisi immobiliare.

Screenshot (663)-2

"Il tribunale fallimentare e la nuova proprietà devono darci tempo - scrive l'assessore alla cultura Matteo Lepore su Facebook - il 31 maggio è una data impossibile da rispettare anche solo per motivi logistici. In caso contrario" incalza Lepore "il 31 maggio sarò là assieme alle famiglie e alle associazioni che frequentano la struttura". Intanto, la scadenza si avvicina.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Stalingrado, 'Oz' sotto sfratto: 'Senza casa, torneremo nelle strade'

BolognaToday è in caricamento