menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Stalingrado: due rapine in un'ora alla stessa edicola, 22enne si costituisce

Ha rapinato per due volte la stessa edicola. Bottino 350 euro e diversi "Gratta e vinci", ma il complice viene arrestato e confessa

Ieri la polizia ha arrestato un 19enne e indagato in stato di libertà un 22enne per rapina aggravata in concorso ai danni dell'edicola al civico 101 di via Stalingrado. Si tratta di due ragazzi nati in Marocco, ma residenti e cresciuti a Bologna. 

A chiamare il 113 il proprietario dell'esercizio, un bolognese di 48 anni, che ha riferito di aver subito ben due rapine messe a segno dallo stesso giovane, descritto come magrebino. Alle 5.40 era stato minacciato con frasi del tipo: "Dammi i soldi o tiro fuori la spada e la pistola", così gli aveva consegnato 100 euro del fondo cassa. Mentre si allontanava, il ladro aveva anche arraffato alcune schede "Gratta e vinci". 

Un'ora più tardi, la vittima, chiusa a chiave all'interno della rivendita, ha udito dei rumori e ha visto lo stesso rapinatore battere con un sasso contro le pareti esterne per farsi aprire. Questa volta non era solo, ma in compagnia di un altro giovane che fungeva da "palo". Evidentemente non soddisfatto del precedente bottino, ha chiesto altri soldi con minacce di diverso tenore: "Faccio parte del clan dei casalesi..." Ha portato via un computer portatile e 250 euro. Solo allora l'edicolante, con l'aiuto di un testimone, un lavoratore del vicino Hotel Maxim, ha deciso di chiamare la polizia. 

Grazie alle descrizioni, la volante ha individuato il "palo" in via Testi, ma nel corso dell'inseguimento si è scontrata con un'auto. Il 19enne è stato però arrestato poco dopo da un'altra pattuglia, giunta in ausilio. Il giovane ha ammesso le sue responsabilità e, nel corso della perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto nelle sue tasche otto "Gratta e vinci" e 193 euro, frutto della "spartizione" del bottino. A suo carico, solo un piccolo precedente per minacce. In serata, dopo la confessione del complice, il 22enne, ovvero l'autore materiale, si è costituito.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento