menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffe, danno in affitto appartamenti altrui: colti in flagrante a Corticella

Una vicenda che ricorda "Totòtruffa 62" e la vendita della fontana di Trevi a un turista

Agiva con un "compare" K.X., il cittadino albanese di 28 anni arrestato ieri dai Carabinieri della Bologna Centro, in collaborazione con la Polizia di Stato, per una serie di truffe messe a segno in città. Insieme a un grossetano di 42 anni, denunciato, aveva ideato un sistema per mettere in affitto appartamenti "altrui", adibiti a strutture ricettive (bed&breakfast) in varie zone della città. In alcuni casi, venivano rimosse anche le insegne.

Una vicenda che ricorda "Totòtruffa 62" e la vendita della fontana di Trevi a un turista. Ieri sono stati sorpresi dai militari mentre stavano trattando l'affitto di un'abitazione, di proprietà di una milanese, in via Stoppato, zona Corticella, e lì sono stati fermati.

Il modus operandi

Agivano come proprietari che mettono in affitto la propria casa: inserzioni, descrizione dell'immobile, indirizzo e-mail, numero di telefono per i contatti e invio di fac-simile di contratto che prevedeva la caparra e l'affitto del mese corrente. I malcapitati ricevevano i dettagli anche via sms o whatsapp: “Sono richieste due mensilità di cauzione e naturalmente il mese entrante. Ogni mese e non oltre il 15 dovrà essere pagato l’affitto. Le chiavi ti sono già state consegnate e il contratto sarà pronto in 24 ore, non appena mi fornirai un documento in corso di validità, fronte retro. Per il bonifico hai tempo fino a domani ore 12:09; questo per facilitare l’invio e vederlo direttamente sul conto”. Naturalmente, dopo aver incassato, il 28enne e il complice facevano perdere le loro tracce.

Sulla base delle denunce ricevute, 8 in tutto, i Carabinieri hanno avviato l'indagine: sono risaliti ai due tramite le testimonianze e le "tracce" lasciate da telefonate ed e-mail. I due, residenti nel grossetano, avevano a loro carico precedenti per truffa.

Truffa a raffica per la casa delle vacanze, 18 vittime nella Bassa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento