rotate-mobile
Cronaca Via Italo Svevo

Via Italo Svevo: affitta casa Acer 'in nero', nei guai 49enne

Ha chiamato il 113 riferendo di essere stato aggredito, ma gli agenti hanno constatato che stava mentendo. Ospitava' in casa due immigrati irregolari. Dovrà rispondere di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, simulazione di reato e procurato allarme

La polizia ha denunciato un bolognese di 49 anni per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, simulazione di reato e procurato allarme.

Tutto è nato questa notte alle 2.30 circa, quando l'uomo ha chiamato il 113 riferendo di essere stato aggredito da due stranieri. Quando gli agenti sono giunti in via Italo Svevo, zona Pilastro, dove vive in un condominio popolare dell'Acer, hanno constatato che aveva simulato l'aggressione. 

Da un controllo più approfondito, la polizia ha scoperto che era solito mettere in affitto le stanze della sua casa tramite annunci negli esercizi commerciali della zona. Infatti vi abitavano due immigrati, un cittadino marocchino di 29 anni e un libico di 23, entrambi irregolari sul territorio italiano, che gli versavano 600 euro al mese. Probabilmente era nato un alterco perchè, ha riferito, li avrebbe voluti cacciare di casa.

Il 49enne, già noto alle Forze dell'ordine, al momento dell'intervento era in preda ai fumi dell'acol e si era addirittura procurato dei tagli sulle braccia per dare maggior credito alla sua denuncia, ma la polizia non si è fatta raggirare. Della vicenda è stata informata anche l'Acer.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Italo Svevo: affitta casa Acer 'in nero', nei guai 49enne

BolognaToday è in caricamento