Lite stradale in via Toscana: padre e figlio picchiati, spuntano anche i martelli

Il casus belli una mancata precedenza. Le vittime sono state curate al Pronto soccorso

Foto archivio

Sono stati rintracciati e denunciati dalla Polizia tre uomini ritenuti responsabili di un'aggressione nei confronti di due bolognesi, il padre di 58 anni e il figlio di appena 18. 

E' accaduto in via Toscana, alle 20.30 del 3 luglio, quando, il 58enne alla guida della sua auto, non avrebbe dato la precedenza a un furgone, così ne è scaturita la solita scaramuccia stradale fatta di urli, clacson e fanali. Quando infine l'uomo ha accostato, dal furgone sono scese tre persone, con in mano dei martelli, che hanno preso a botte padre e figlio. La scena è stata notata da due Carabinieri in borghese che hanno tentato di derimere la lite, mettendo in fuga gli aggressori. Nel frattempo alcuni passanti avevano già chiamato il 113. 

Gli agenti, in base alle descrizioni, hanno rintracciato due cittadini romeni di 47 e 44 anni nella vicina via Villari. Un terzo, moldavo di 24 anni, è stato bloccato poco più tardi, quando ha tentato di recuperare un furgone. Tutti irregolari sul territorio italiano e con precedenti per furto, il 47enne è stato denunciato per lesioni e violenza privata, il 44enne per lesioni e porto d'armi. Tutti e tre sono stati denunciati anche per rifiuto di fornire le proprie generalità. Dalle ricostruzioni, infatti il 24enne non avrebbe preso parte all'aggressione. 

Le vittime sono state trasportate in codice 1 in ospedale. 

Il 20 luglio scorso, sempre dopo una lite stradale, un uomo aveva sparato, seppur a salve, dal finestrino per intimorire una automobilista. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento