Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Reno / Via del Triumvirato

'Casa e bottega' in via Triumvirato: in un capannone sartoria e nove camere da letto

Si cucivano capi con il marchio di una nota casa di moda. 12 lavoratori, tre dei quali senza permesso di soggiorno

Foto archivio

Una sartoria cinese in via Triumvirato e nel retrobottega anche nove camere da letto,  cinque ricavate tramite un soppalco, e poi un varco nel muro per raggiungere le stanze di un appartamento adiacente. 

La scoperta della Polizia Municiipale ha messo nei guai la 67enn titolare cinese del laboratorio: nel capannone erano infatti impiegate 12 persone, tre delle quali prive del permesso di soggiorno. 

Il blitz, a seguito di alcune segnalazioni di cittadini, ha permesso di scoprire un capannone al quale si accede da due diversi numeri civici, un salone adibito a sartoria con 33 postazioni e altrettante macchine da cucire, due postazioni per la stiratura, una zona mensa. Vi si lavoravano capi di abbigliamento con il marchio di una nota casa di moda.

L’immobile risulta di due proprietà diverse, entrambe riferite a cittadini italiani. Le tre persone senza documenti sono state denunciate a piede libero mentre la titolare dovrà rispondere dell’impiego di lavoratori privi di permesso di soggiorno. Ora le carte sono state trasmesse all’Autorità Giudiziaria. E’ partita anche la comunicazione all’azienda sanitaria per eventuali verifiche igieniche e al Ministero del Lavoro per analizzare la situazione contributiva dei lavoratori.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Casa e bottega' in via Triumvirato: in un capannone sartoria e nove camere da letto

BolognaToday è in caricamento