SEGNALAZIONE. Siringa sporca di sangue in via dell'Unione

Appoggiata sulla base di una colonna "a portata di chiunque, bambini compresi"

La segnalazione arriva a Bologna Today da un cittadino che oggi poco dopo le 17 si è trovato a passare in via dell'Unione, in zona Universitaria: "Questa siringa è poggiata sulla base di una colonna del portico. A portata di chiunque, bambini compresi, e come si può vedere è sporca di sangue". 

"Non è una questione di sicurezza intesa come locali chiusi alle 23" ci scirve, facendo riferimento all'ordinanza in vigore nella zona ma "si tratta di rifondare il patto civico con i cittadini. È uno schifo. Qualunque sia il vincitore della prossima tornata elettorale, si spera che voglia fare qualcosa di concreto su pulizia e sicurezza della zona universitaria", conclude.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una segnalazione simile era pervenuta alla nostra redazione qualche giorno fa. La strada in questione è via Guido Reni, traversa di via San Vitale, dove anche se ci sono molte telecamere, un fenomeno nuovo, poichè è sempre stata una strada pulita e tranquilla e ben frequentata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento