Via Zampieri, picchia un ragazzo e ferisce il padre con un coccio di bottiglia: arrestato

In poche ore un giovane pregiudicato ha creato il parapiglia in Bolognina, per poi finire in manette

Foto archivio

Dovrà rispondere di una sfilza di reati un 22enne nato a Bologna e arrestato ieri mattina dai Carabinieri. La chiamata al 112 è arrivata poco dopo le 2 di notte  in Bolognina, dove un uomo sulla cinquantina era stato ferito con una bottiglia, così è stato allertato anche il 118 che lo ha trasportato in ospedale. 

Due aggressioni poche ore

I militari del nucleo radiomobile arrivati sul posto hanno appurato che alle 23.30 un 20enne, mentre era con alcuni amici in via Tibaldi, era stato avvicinato dall'arrestato che gli aveva chiesto di acquistare droga per suo conto. Il ragazzo si era rifiutato, così era stato aggredito e picchiato. Erano intervenuti gli amici e il 22enne era fuggito. Ai Carabinieri la vittima ha riferito di non aver chiamato le forze dell'ordine per paura di ritorsioni, vista la "fama" dell'aggressore nel quartiere. 

Si è rifatto vivo, dapprima verso mezzanotte, quando ha citofonato a casa del 20enne chiedendo la "restituzione" di 200 euro, poi di nuovo alle 2 di notte, buttando letteralmente giù il portone dello stabile, così il padre  del ragazzo è sceso in strada con in mano un mattarello. L'aggressore però non si è fatto trovare impreparato, visto che aveva già in mano una bottiglia: ne è nata una colluttazione e il più anziano ha avuto la peggio. E' finito in ospedale, per un taglio al mento e una ferita alla testa, ne avrà per sei giorni. 

Il 22enne è stato arrestato per lesioni aggravate, minacce aggravate e resistenza a pubblico ufficiale, poichè ha tentato di sottrarsi al fermo. A suo carico ha già precedenti per furto e porto abusivo di armi, per i quali era sottoposto all'obbligo di firma. Al processo per direttissima è stato disposto l'obbligo di dimora con divieto di allontanarsi dall’abitazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento