menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Zampieri, fotografo derubato in pieno giorno: 'Nessun aiuto dalle istituzioni'

Hanno atteso che chiudesse per andare a pranzo, poi hanno forzato la porta del negozio con un piede di porco e rubato attrezzatura per migliaia di euro: 'Hanno portato via la mia vita'

Hanno atteso che chiudesse per andare a pranzo, poi hanno forzato la porta del negozio con un piede di porco e rubato merce per migliaia di euro. E' accaduto ieri al civico 1 di Via Domenico Zampieri, nel quartiere Navile, dove Michele Bettini ha il suo studio fotografico. 

"Hanno portato via la mia vita" ha detto ai cronisti "ho 46 anni, cosa faccio? Non sono riuscito a costruire niente, sono un fotografo e hanno portato via tutta l'attrezzatura fotografica che mi serve per pagare le tasse, per mantenere la mia famiglia e per avere una dignità di lavoro e di vita". 

E' sfiduciato Bettini e non le manda a dire: "Non parlo solo per me, non faccio la vittima, non sto dando la colpa a nessuno, ma perchè non ci aiutate, perchè state seduti sulla sedia e continuate a prenderci in giro nelle riunioni?" si sfoga "non abbiamo nessun aiuto dalle istituzioni, non è un problema di colori o di politica" ed è convinto che a nessuno importi nulla "di chi onestamente lavora e paga le tasse, la realtà ti porta a farti giustizia da solo". 

Poco più tardi, i ladri si sono introdotti nel negozio Permaflex al 16 di via Stalingrado: stessa tecnica, hanno forzato la porta d'ingresso e trafugato pochi contanti e un pc portatile. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento