Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Bolognesi con la valigia: ecco le mete più richieste dell'estate 2011

Tempo di vacanze: tendenze e preferenze dei bolognesi. La crisi non pregiudica i viaggi ma li ridimensiona. Prenotazioni anticipate e last minute per risparmiare. Nel cuore la Spagna

Massimo Caravita, Amministratore Unico di Wallaby viaggi, racconta a Bologna Today le scelte di viaggio dei bolognesi: per l’estate gettonatissima la Spagna, e in tempo di crisi si riesce a viaggiare low cost senza rinunciare a nulla.

Quali sono state le mete più richieste dai Bolognesi per quest'estate?  
Questo è stato l'anno della Spagna. Gettonatissima Ibiza e Minorca con un ritorno di fiamma anche delle Canarie, Lanzarote soprattutto.

Quale il periodo più "caldo" per prenotazioni e partenze?      
Ormai si accentua sempre di più la tendenza degli ultimi anni che vede il vacanziero prenotare le vacanze o con larghissimo anticipo (per risparmio e per possibilità di scelta) oppure nei 10 giorni antecedenti la partenza (per insicurezza economica, geopolitica, etc).

I budget per i viaggi e le vacanze hanno risentito della crisi? Il periodo economico influenza maggiormente la meta, la qualità del soggiorno (magari hotel con meno stelle per esempio) o il periodo?  
Inevitabilmente la crisi ha ridotto la capacità di spesa della maggior parte dei viaggiatori i quali si sono adeguati o riducendo la durata media della vacanza o scegliendo strutture alberghiere di livello inferiore (3 stelle o appartamenti). Diversamente, rimane intatto il budget di una parte minore di viaggiatori che hanno una alta capacità di spesa e che si rivolgono a noi per avere servizi adeguati alle loro esigenze.

Quali servizi offrite?  
Proprio in quest'ottica, per fornire un servizio di alto livello e differenziandoci nel mercato turistico, da alcuni anni forniamo un servizio di affitto di ville di lusso nelle più prestigiose località del mondo come Mykonos, Formentera e Costa azzurra.

Qualche dato sul turismo a Bologna?
Bologna ha solo aumentato il numero di passeggeri che partono ed arrivano nell'aeroporto ma non ha aumentato il numero di turisti che pernottano nella nostra città. La politica dei voli Low cost intrapresa dall'aeroporto di Bologna produce crescita di percentuali di arrivi e partenze nelle statistiche Enac ma non nel settore turistico ricettivo.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bolognesi con la valigia: ecco le mete più richieste dell'estate 2011
BolognaToday è in caricamento