menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Aldini, blitz di Tpo e Labàs: occupata una palazzina

Nella giornata contro lo sfratto dell'Xm24, i militanti di Tpo e Labàs occupano simbolicamente una palazina in ristrutturazione. "Apriamo portoni al riuso sociale"

Occupazione-lampo di Labàs e Tpo, in viale Aldini. Militanti e attiviste dei centri sociali hanno aperto simbolicamente i cancelli stamane di una villetta in ristrutturazione. E il tutto a poca distanza da un'altra ex-occupazione, sgomberata nel giugno 2015, sempre dagli stessi collettivi qualche anno fa. 

"Abbiamo aperto simbolicamente le porte di Villa La Celestina in viale Aldini 84 -spiega Labàs, in una nota- e lo abbiamo fatto nella giornata in difesa di Xm24 e di tutte le realtà autogestione sotto attacco, come Làbas".

L'edificio occupato, fanno sapere i collettivi, è stato sequestrato a un proprietario accusato di aver riciclato denaro per conto di organizzazioni mafiose.

"Il mancato riutilizzo sociale -continuano i collettivi- dei beni confiscati alle mafie è un tema cruciale. Sono luoghi su cui aprire dibattiti, investire risorse e trasformare il tessuto sociale. Sono luoghi come questo, come i tantissimi immobili vuoti lasciati spesso ad una burocrazia troppo lenta o ad una “mancanza di risorse” che sovente ha che fare con il disegno di desertificazione di chi amministra questa città. A Bologna come altrove le mafie non possono avere cittadinanza".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento