Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La Municipale studia il linguaggio dei segni per comunicare con i non-udenti

Corso di 51 ore: un primo gruppo di 20 agenti potrà così comunicare con le persone non udenti tramite il LIS

Il Comune di Bologna ha firmato un accordo di collaborazione con ENS, Ente Nazionale Sordi, per organizzare la formazione sulla Lingua Italiana dei Segni (Lis) e fornire agli operatori a contatto con i cittadini "le competenze necessarie a sostenere una conversazione attinente alle proprie funzioni e competenze".

La Polizia Municipale ha organizzato un corso di formazione di 51 ore: un primo gruppo di 20 agenti potrà così comunicare con le persone non udenti tramite lingua dei segni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Municipale studia il linguaggio dei segni per comunicare con i non-udenti

BolognaToday è in caricamento