Venerdì, 23 Luglio 2021

VVF, al Marconi un reparto volo unico in Italia | VIDEO

Totalmente made in Italy il Drago 147 Aw 139 riceve il segnale video inviato dalle strumentazioni a bordo e rilanciarlo in diretta streaming alle sale operative. Al Marconi, l’unico reparto in Italia ad avere piloti abilitati la volo strumentale notturno

Prodotto da “Leonardo” (ex Agusta) è totalmente made in Italy il nuovo elicottero, Drago Aw 139, in dotazione al reparto volo dei Vigili del Fuoco Emilia-Romagna presso l’aeroporto Guglielmo Marconi. 

La dotazione del reparto consta di due Aw 139 e due Ab 412 per un totale di 10 piloti. Quello del Marconi è l’unico in Italia ad avere piloti abilitati la volo strumentale notturno. 

“Stiamo gradualmente sostituendo e aggiungendo altri elicotteri – ha detto a Bologna Today il responsabile operativo, Lorenzo Cacciani – si tratta di un mezzo multi-ruolo poiché la nostra capacità operativa non si limita solo al soccorso, ma anche al trasporto personale”. 

Le dotazioni permettono di ricevere il segnale video inviato dalle strumentazioni a bordo e rilanciarlo in diretta streaming alle sale operative dei Vigili del fuoco: “E’ dotato di diversi tipi di infrarossi – spiega Cacciani – può intercettare anche oggetti i movimento, vedere anche in mare diversi tipi di colore con la realtà aumentata, ad esempio un giubbotto di salvataggio, o tracce termiche anche di notte. 
La squadra di soccorso è composta da due piloti, un tecnico di bordo e due elisoccorritori, ossia i Vigili del fuoco che si calano per il recupero delle persone”. 

Sala Bolognese: esercitazione Vigili del Fuoco su nuovo elicottero AW139

All’aeroporto Marconi opera anche il nuovo mezzo antincendio aeroportuale “Ephestus”. E’ dotato di un serbatoio destinato all’acqua di circa ottomila litri, uno di schiumogeno di 550 litri e un terzo destinato a 250 kg di polvere estinguente.
Una valvola telecomandata, posta nella cabina di guida, permettere all’operatore di selezionare seleziona automaticamente la configurazione antincendio, passando dalla modalità aeroportuale a quella stradale.

Maxi esercitazione: simulato un incidente aereo durante la pandemia

 Vigili del fuoco a Bologna

Il Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco conta 25.000 persone, quello emiliano-romagnolo 2.500, a Bologna operano 650 pompieri, comprese 5 donne. 

Le sedi permanenti sono dislocate a protezione del Capoluogo e della Città di Imola, con ulteriore estensione
verso l’Appennino, le Valli del Reno (Vergato) e del Savena (Pianoro), e verso la Pianura (Budrio). I distaccamenti volontari sono ubicati ai margini della Provincia, a protezione degli ampi territori rurali meno antropizzati (4 distaccamenti cosiddetti di pianura) o più impervi (i 6 distaccamenti di montagna) come evidenziato nella tavola cartografica successiva.

Gli interventi effettuati dal 1° gennaio alla Vigilia di Natale 2020 sono stati 13.826 per un totale di equipaggi
intervenuti in scenari emergenziali di 16.593.

Una giornata con i Vigili del Fuoco di Bologna: "Nel nostro addestramento anche la decontaminazione di massa"|VIDEO

Si parla di

Video popolari

VVF, al Marconi un reparto volo unico in Italia | VIDEO

BolognaToday è in caricamento