Dramma nella notte: trovato morto nel fiume Reno

I vigili del fuoco hanno recuperano il corpo e soccorso anche un'altra persona

E' stato recuperato questa notte il corpo senza vita di un cittaidno ucraino di 38 anni, da parte del Nucleo speleo-alpino-fluviale dei Vigili del fuoco e della Polizia. Il cadavere era nel fiume Reno, nel tratto di via Chiarini in zona Casteldebole. La vittima era in compagnia in di un parente, il quale, intorno all'1:30, ha chiamto prima il 118, poi i Carabinieri che lo hanno localizzato con il sistema di "positioning".

I militari hanno poi allertato la Polizia che ha preso in carico il caso per competenza territoriale. La persona sopravvissuta è stata consegnata, in stato confusionale, al personale del 118, intervenuto sul posto. Dalle prime ricostruzioni fornite dalla polizia, che si sta occupando della vicenda, sembra che l'uomo sia annegato dopo una caduta accidentale. Le indagini proseguono. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Dad e rendimento scolastico, il prof del Fermi: "E' dura, ma i vincenti trovano la via e non le scuse"

  • Ozzano, incendio in un appartamento: morta una donna

Torna su
BolognaToday è in caricamento