Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Stazione / Via dè Carracci

Villa Angeletti dal volto nuovo, grazie a 33 giovani 'artigiani debuttanti'

Un'arena, panche, mosaici e una fontana scultura: così un gruppo di giovani con disagio sociale ha imparata un mestiere e al tempo stesso ha riqualifica in maniera egregia il parco che corre lungo il canale Navile

Il sipario sul “PaRcoscenico dell'acqua” si è alzato lo scorso venerdì, quando, alla presenza del sindaco di Bologna, Virginio Merola, è stata presentata la nuova struttura all'interno del Parco di Villa Angeletti: un palco nel parco, un'arena decorata con ceramiche e mosaici, una fontana-scultura, delle panche dalle forme sinuose. Un progetto volto a ridare vita al parco che corre lungo il canale Navile.

Protagonisti 33 ragazzi con disagio sociale inseriti nel percorso formativo “Idee verdi da condividere”. Accompagnati da esperti artigiani ed educatori, hanno costruito nei mesi scorsi la  fontana e la nuova arena. Non solo. Al tempo stesso, hanno imparato un mestiere ed hanno ora l'opportunità di mettere a frutto le competenze acquisite nell'edilizia e nel giardinaggio.

Il Comune ha messo a disposizione lo spazio e ha dato supporto finanziario, l'associazione Terra Verde  insieme ai ragazzi, con la loro voglia di imparare e il loro lavoro, hanno fatto il resto.

Associazione Terra Verde. E’ una O.N.L.U.S. che si occupa appunta di riqualificare il territorio, grazie ad interventi di rilievo artistico/architettonico in grado di valorizzare sul piano estetico, funzionale, ludico le piazze ed i giardini della città.

I progetti messi in atto coinvolgono principalmente giovani dai 12 ai 25 anni, da un livello più ludico e ricreativo ad uno più formativo e professionalizzante. I laboratori espressivi, mediante l’insegnamento di discipline artistico/artigianali, intendono stimolare l’espressione personale dei ragazzi coinvolti, indirizzandoli verso l’uso di nuove strategie comunicative.
Per quanto riguarda la formazione, invece, si tratta di percorsi più strutturati, che mirano a passare precise competenze tecniche. Parallelamente viene messo in atto un percorso educativo affinché i ragazzi, provenienti da realtà devianti o situazioni difficili, apprendano le corrette modalità di avvicinarsi ad un contesto lavorativo e sociale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Angeletti dal volto nuovo, grazie a 33 giovani 'artigiani debuttanti'

BolognaToday è in caricamento