menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villalba: la risonanza magnetica che intrattiene i 'pazienti'

E' stata inaugurata alla presenza del Ministro dell'Ambiente Galletti. Pensata anche per i bambini, trasforma l'esame in una gita al mare o in un avventuroso viaggio nello spazio

Fare una risonanza magnetica alla clinica privata Villalba da oggi in poi sarà quasi un piacere. Sui colli bolognesi è stata inaugurata  la nuova  macchina digitale a banda larga, uno strumento particolare che intrattiene i pazienti con musica, video e colori. Prima nel nord Italia, la strumentazione è infatti dotata di un tunnel più largo che rende l’ambiente interno più confortevole e personalizzato per mettere al centro la serenità e il comfort del paziente.

Pensata anche per i bambini, la nuova RM di Villalba trasforma l'esame in una gita al mare o in un avventuroso viaggio nello spazio, tra stelle e pianeti, riprodotti grazie al videoproiettore integrato. In questo modo il piccolo paziente può affrontare l’esperienza nel tunnel senza paura, in tranquillità e sicurezza, in un ambiente colorato e rilassante, evitando inoltre che sia  sedato coi farmaci.

Grazie alla tecnologia di ultima generazione, il sistema trasmette i dati mediante fibre ottiche evitando le dispersioni di materiale a cui  si va incontro  con la trasmissione analogica. Inoltre le immagini finali sono considerate 'gold standard', ovvero di altissima qualità, permettendo di visualizzare con precisione anche le alterazioni anatomiche e le patologie più complesse e difficili da individuare.

Un ulteriore passo avanti per il Gruppo di cui fa parte Villalba, il GVM Care & Research, che nell’ultimo anno ha investito nella clinica sui colli circa 1.5 milioni. Fondi destinati alla prevenzione, alla diagnostica, con la recente acquisizione di un nuovo Mammografo e della Colonna 3D per laparoscopia, e al miglioramento del comfort del paziente.

A tagliare il nastro al piano inferiore della clinica, alla presenza del Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, il presidente di GVM Ettore Sansavini, L'Ad di Villalba Alberto Di Perna, il presidente della clinica Salvatore Bocchetti, il neo assessore alla sanità del Comune di Bologna Giuliano Barigazzi, il suo predecessore Luca Rizzo Nervo e il Prorettore alla ricerca dell'Alma Mater Antonino Rotolo.

“La nuova Rm dimostra la nostra attenzione ai pazienti-  afferma il presidente del gruppo Ettore Sansavini- ma anche ai nostri medici, che svolgono la loro attività con attrezzature di alta qualità. Oltre all'aspetto tecnico – aggiunge – abbiamo pensato al comfort per il paziente che in questo tunnel, più grande, dotato di musica e di un sistema speciale di areazione , può scegliere di vedere un filmato e vivere l'esperienza in tranquillità. Abbiamo pensato anche ai bambini – conclude- possiamo proiettare paperino e assicurargli la presenza della mamma  che può stringere loro la mano”.

Soddisfatto il Ministro dell'Ambiente Galletti, che ringrazia la struttura. "La sanità italiana ha raggiunto un livello molto elevato, ne vado orgoglioso. Bologna deve essere grata per questo nuovo strumento- afferma – il grado di civiltà di una comunità si misura della buona sanità e da quanto si pensi alla salute dei cittadini”.

PREVENZIONE E DIAGNOSI. Sono otto i campi di diagnosi con qualità gold standard: cardiologico, neurologico, oncologico, ortopedico, gastroenterologico, ginecologico e senologico, urologico chirurgico. Per la cardiologia, la nuova RM consente di acquisire immagini ed informazioni precise sull'anatomia e sul funzionamento del cuore e sulle sue eventuali problematiche. Questo specifico esame permette inoltre di studiare gli atrii del cuore, la funzione delle valvole cardiache, i grandi vasi e la loro portata, per avere un panoramica dettagliata e completa dello stato di salute del paziente.

La RM è particolarmente indicata anche in ambito gastroenterologico, per lo studio delle patologie infiammatorie dell’intestino. In particolare è l’esame di riferimento per la diagnosi e il follow-up delle malattie croniche quali il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, ma è anche estremamente utile nel valutare eventuali patologie infettive quali le gastroenteriti e l’eventuale presenza di tumori.

Per l’apparato muscoloscheletrico e per la diagnosi di sospette alterazioni della colonna vertebrale, questo esame è in grado di fornire preziose indicazioni sulle condizioni dei dischi intervertebrali, del tessuto osseo e del midollo spinale.

Infine, in campo ortopedico può essere utilizzata per lo studio dei tessuti molli, ad esempio nelle lesioni legamentose e meniscali del ginocchio, le lesioni tendinee nella spalla, lesioni cartilaginee nell'anca. In questo modo è possibile risalire all’origine di sintomi quali dolore, gonfiore e/o rigidità articolare, individuare lesioni a carico della cartilagine o dei tendini e diagnosticare i processi degenerativi, di natura infiammatoria, a carico dell'articolazione, come artriti o gonartrosi.

immagine video-39-19

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento