Cronaca

Vinitaly, il pignoletto dei Colli 'tra i più bevuti'

Secondo una classifica di Coldiretti il vitigno che viene coltivato nel bolognese è il sesto tra i vini più consumati nelle tavole degli italiani, in crescita di oltre il 13 per cento

Il Pignoletto tra i vini più amati dagli italiani: lo afferma Coldiretti Emilia Romagna che alla 51ma edizione di Vinitaly, che ha preso il via domenica a Verona, ha presentato la top ten dei vini presenti sulle tavole degli italiani.

Il Pignoletto, storico vitigno che unisce i territori dell’Emilia e della Romagna, prodotto nei territori di Modena, Bologna e Faenza, risulta al 6° posto della classifica, con un incremento del 13,2%. Una top ten tutta nostrana, che mostra la predilezione degli italiani per i vigneti autoctoni e la produzione a Km zero.

"Il futuro dell'agricoltura italiana ed europea - commenta Coldiretti Emilia Romagna - dipende dalla capacità di promuovere e tutelare le distintività territoriali che sono state la chiave del successo nel settore del vino dove hanno trovato la massima esaltazione del patrimonio del made in Italy che va valorizzato e difeso anche a livello internazionale”.

Ad assolvere questo compito di promozione il Consorzio Pignoletto Emilia Romagna, ente di tutela del Pignoletto DOC, e il Consorzio Vini Colli Bolognese, al vertice della piramide qualitativa, che si occupa della valorizzazione della Colli Bolognesi Pignoletto DOCG.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinitaly, il pignoletto dei Colli 'tra i più bevuti'

BolognaToday è in caricamento