Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Pilastro

Violenza su minore: per il 30enne braccialetto elettronico e domiciliari lontano dal Pilastro

Questa, a quanto si apprende, la misura cautelare disposta dal gip Alberto Ziroldi, che questa mattina ha convalidato il fermo dell'uomo

E' agli arresti domiciliari il 30enne che avrebbe abusato di una 12enne in un alloggio del quartiere Pilastro, naturalmente non nella casa in cui ha vissuto con la famiglia fino a qualche giorno fa, ma sarebbe stato portato fuori regione con braccialetto elettronico. Questa, a quanto si apprende, la misura cautelare disposta dal gip Alberto Ziroldi, che questa mattina ha convalidato il fermo dell'uomo.

Il 30enne, che ha rischiato di essere linciato dai familiari della ragazzina ed è stato salvato dall'intervento della Polizia, da sabato sera si trovava nel carcere della Dozza. La famiglia dell'uomo, che viveva in un alloggio Acer, non potrà più abitare in quella casa "per evidenti ragioni di incompatibilità ambientale", come ha spiegato il presidente Acer Alessandro Alberani, che ha anche ventilato la possibilità che venga emesso un provvedimento di decadenza a carico dell'intero nucleo familiare, se verrà accertato che il reato è stato commesso all'interno dell'abitazione. (dire) 

Alberani (ACER): "Si procederà con decadenza dell'alloggio"

Violenza su minore al Pilastro: le reazioni della politica

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza su minore: per il 30enne braccialetto elettronico e domiciliari lontano dal Pilastro

BolognaToday è in caricamento