menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale in San Donato: 'Se facciamo qualcosa ti offro la coca'

Aveva finito il suo turno di lavoro poi ha incontrato un giovane

Lo conosceva di vista, lo ha incontrato in zona universitaria e ha deciso di seguirlo a casa di un amico, ma le intenzioni di un 30enne cittadino marocchino erano diverse. 

Una 23enne questa mattina si è recata al commissariato, denunciando una violenza sessuale. L'episodio risale a venerdì mattina alle 10.30, quando la ragazza, alla fine del suo turno di lavoro in zona Mazzini, aveva deciso di fare una passeggiata in centro per poi arrivare in zona universitaria, dove avrebbe incontrato il giovane che conosceva di vista e che spacciava in zona. 

Lui le avrebbe chiesto di accompagnarlo a casa di un amico, in zona San Donato, una volta arrivati davanti a uno stabile abbandonato, la proposta: "Entriamo e fumiamo una canna?" Lei avrebbe accettato, ma una volta all'interno, lui si sarebbe spogliato, afferrandola con forza, palpeggiandola e, di fronte alle sue proteste, le avrebbe detto: "Stai zitta, se facciamo qualcosa, poi ti offro la coca".

La 23enne infine è riuscita a scappare, ma non ha avvertito le forze dell'ordine, fino a questa mattina. Il "caso ha voluto" che nel pomeriggio in Piazza Verdi abbia incontrato di nuovo l'uomo che l'ha abbracciata, ha cercato di baciarla e l'ha palpeggiata, dicendole: "Dai l'altra volta non è successo niente". La giovane ha chiamatoil 113 e la volante, così la pattuglia del Commissariato Due Torri-San Francesco sono intervenute e lo hanno fermato. È stato arrestato ed è rinchiuso al carcere della Dozza con l’accusa di violenza sessuale. A suo carico diversi precedenti per spacciom rapina e ricettazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento