menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce a Virginio Merola: lettere anonime a Palazzo d'Accursio in mano alla Digos

Indagini a tutto campo per individuare la natura delle lettere minatorie al Sindaco. Il Ministro Delrio: "Sindaci, primi difensori dei diritti dei cittadini e delle cittadine"

Continuano le indagini della Digos sulle minacce al sindaco Virginio Merola: si tratterebbe di alcune lettere anonime, ora all'esame degli investigatori della polizia, contenenti minacce di morte inviate nei giorni scorsi a Palazzo D’Accursio. Nessuna firma o sigla o rivendicazioni.

Il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie locali, Graziano Delrio, conferma "l'attenzione e la vicinanza del Governo e della presidenza del Consiglio verso i sindaci italiani, con l'impegno a fare provvedimenti sostanziali nei confronti delle loro aspettative su risorse certe per i servizi ai cittadini e capacità di investimento... I sindaci, sono i primi difensori dei diritti dei cittadini e delle cittadine, chiamati a stringersi attorno a loro come una sola comunità nei momenti più duri".

A quanto si é appreso successivamente, le minacce Virginio Merola sono arrivate via fax, quindi sarà accompagnato, in alcuni spostamenti concordati, dalla polizia municipale quale misura decisa su indicazione di Questura e prefettura. Merola ha anche presentato denuncia e la Procura
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Oggi è il Blue Monday: il giorno più triste dell'anno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento