rotate-mobile
Cronaca Reno / Via del Triumvirato

Volo in ritardo di oltre 20 ore. Odissea per 200 passeggeri: "Nottata tra aeroporto e navetta"

Lo sfogo di un viaggiatore dal Marconi, arrivato con un giorno di ritardo. Il volo - che collegava Bologna a Catania - avrebbe dovuto impiegarci un'oretta

Un ritardo da più di venti ore, tanto che si fa fatica a definirlo un ritardo. La sventura è capitata ad Alfredo Barbagallo, imprenditore siciliano in trasferta lavorativa a Bologna.

Alfredo aveva intenzione di andare e tornare in giornata ma il suo volo Wizz Air delle ore 21.45 di lunedì 19 settembre diretto a Catania ha subito, come detto, un ritardo di più di venti ore. “È una cosa indecorosa – dice il viaggiatore a Bologna Today – non si può chiamare ‘ritardo’ una sospensione di più di venti ore: questo non è un ritardo”.

Aeroporto: ritardi, file e personale che manca 

Nottata passata in gran parte tra aeroporto e navetta 

Dopo una nottata passata in gran parte in aeroporto o in navetta Alfredo racconta e gli altri passeggeri vengono infine trasportati in strutture alberghiere per passare la notte: “Il problema è che non c’è stata un’organizzazione immediata nella collocazione dei passeggeri negli alberghi. Siamo stati trasportati in hotel dopo ore e abbiamo alloggiato in strutture distanti anche a cento chilometri dall’aeroporto: Maranello, Modena o addirittura Parma. Inoltre, convinto com’ero di rimanere solamente una giornata via da casa, non avevo con me né dei vestiti di ricambio né un beauty case”.

Dopo una colazione ed un pranzo al sacco offerti dalla compagnia aerea, finalmente Alfredo e gli altri passeggeri hanno  potuto prendere il volo di ritorno verso Catania: “Io dovevo essere a Catania lunedì per le 23. Il volo invece è stato spostato a martedì per le ore 17.55. In vita mia ho viaggiato parecchio, avrò preso centinaia di aerei e una cosa così non mi era mai capitata. Parliamo di venti ore di attesa. Ognuno di noi ha i propri impegni: noi eravamo duecentocinque persone allo sbaraglio. In questi casi non sarebbe logico collocare i passeggeri su altre compagnie?”. 

Fino a martedì sera ai passeggeri del volo cancellato non è stato comunicato nulla a proposito di un eventuale rimborso. Ma Alfredo sta già pensando di ricorrere a vie legali: “Non ci hanno detto nulla, ma appena tornerò in Sicilia parlerò con il mio avvocato per capire come è meglio muoversi ”.

Aeroporto, L'AD: "Domanda superiore alle aspettative, difficile trovare il personale"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volo in ritardo di oltre 20 ore. Odissea per 200 passeggeri: "Nottata tra aeroporto e navetta"

BolognaToday è in caricamento