rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Via dell'Aeroporto

Volo Bologna-Dubai: arriva Emirates e gli hotel si adeguano alle usanze musulmane

Menù ad hoc per il periodo di Ramadan, bandito maiale e alcol e tappeti per la preghiera. Ma non solo. Per andare incontro alle esigenze dei nuovi turisti compariranno anche bussole e, naturalmente, personale qualificato di lingua araba

Menù ad hoc per il periodo di Ramadan, bandito maiale e alcol e tappeti per la preghiera. Così ad esempiil Grand Hotel Majestic "già Baglioni" di Bologna, 5 stelle lusso in pieno centro città, abbraccia il mondo arabo. L'occasione è l'atterraggio del primo volo Emirates all'aeroporto Marconi: la compagnia ha scelto il capoluogo emiliano come nuovo tassello del suo puzzle di scali italiani, programmando voli giornalieri da e per Dubai.

Si tratta di un'occasione appetitosa per settore turistico. Emirates si aspetta un forte traffico in uscita da Bologna verso destinazioni come l'India, la Cina, il Bangladesh, il Pakistan e le Filippine; mentre i grandi flussi in entrata sono attesa dagli Emirati arabi, dal Giappone, dalla Cina, dall'India e dall'Australia. Un'enorme fetta di mercato - le stime prevedono l'arrivo in città di almeno 100mila persone all'anno - che le strutture si preparano a intercettare.

Il primo passo lo muove proprio l'hotel su via Indipendenza: per soddisfare i turisti e gli uomini d'affari di fede musulmana ha preparato un pacchetto specifico di servizi e offerte. A Bologna l'offerta non può che partire dal cibo: il Majestic prevede, su richiesta, un menù (anche a buffet) adeguato nei periodi di Ramadan e una carta di cibo con certificazione Halal, che unirà tradizione gastronomica italiana ed esigenze religiose dei nuovi clienti, con ricette tipiche italiane senza maiale ne' alcool elaborate dallo chef del ristorante dell'hotel ''I Carracci''. Anche la prima colazione sarà adeguata: ci saranno datteri, yogurt, frutta secca e disidrata. Saranno messe a disposizione anche grandi stanze comunicanti, oltre che piccoli tappeti per la preghiera e una bussola per individuare l'orientamento corretto (e, naturalmente, personale qualificato di lingua araba).

"Vogliamo prestare attenzione alle abitudini di viaggio e agli aspetti più privati dei clienti di fede musulmana - spiega Tiberio Biondi, direttore dell'hotel -. Vogliamo capire e assecondare le loro esigenze: dobbiamo imparare. Senza scalo, era una categoria con cui difficilmente ci trovavamo a lavorare, ma ora siamo contenti di accogliere questo mercato in enorme espansione". 
(fonte Agenzia Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volo Bologna-Dubai: arriva Emirates e gli hotel si adeguano alle usanze musulmane

BolognaToday è in caricamento