menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mamma volpe e i cuccioli: stop della Regione al “prelievo” in tana

"L'Emilia-Romagna è l'unica regione ad aver di fatto cancellato una pratica crudele e odiosa"

Con la delibera di Giunta  numero 979 approvata il 18 giugno, la Regione Emilia-Romagna ha cancellato il “prelievo” delle volpi in tana. L'amministrazione regionale ha infatti approvato, con il parere positivo dell'Ispra, alcune modifiche al "Piano di controllo della volpe". Grazie a tali modifiche, il prelievo della volpe in tana, che prima era considerato un metodo di intervento "ordinario", viene di fatto eliminato.

Restano delle criticità, che l'Ente Protezioni Animali - Enpa ha già illustrato con un documento inviato all'amministrazione regionale: l'Emilia-Romagna è l'unica regione ad aver di fatto cancellato una pratica crudele e odiosa che degenera spesso nell’illegalità (violazione degli articoli 544 bis e ter del codice penale, sui maltrattamenti agli animali, e delle leggi nazionali) quando i cacciatori fanno sbranare mamma volpe mentre difende i suoi cuccioli. Insomma, per Enpa lo stop al prelievo” in tana rappresenta un importante passo avanti. "E' l'inizio di un percorso virtuoso con una Regione che – commenta Enpa - ha sviluppato una progettualità più rispettosa degli animali, come dimostra l’applicazione di efficaci metodi ecologici nella gestione faunistica. Buone pratiche, queste, che applicate già con i Lupi, hanno ridotto il conflitto sociale: la prevenzione con i metodi ecologici e l'esperienza dell'Emilia Romagna sono ulteriore conferma dell'inutilità delle uccisioni".

Ma la delibera del 18 giugno è molto importante per le volpi anche perché, se si dovessero verificare situazioni di emergenza (crollo di argini, ad esempio), comunque da documentare, si dovranno obbligatoriamente e prioritariamente applicare misure di dissuasione e di cattura, con la traslocazione delle mamme e dei cuccioli, evitando così le uccisioni. In questi casi interverrà sempre la Polizia Provinciale. «Le modifiche al Piano di "controllo" permetteranno di salvare moltissimi animali. Della Regione - prosegue Enpa - abbiamo apprezzato la disponibilità al dialogo e al confronto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento