Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mondo wedding, nuova protesta sotto la Regione: le dichiarazioni della politica

Portati manichini vestiti da sposi e tavoli in viale Aldo Moro

 

Nuova protesta sotto la Regione di un folto gruppo di esponenti del mondo wedding bolognese. Questa mattina oltre un centinaio di persone si sono presentate in viale Aldo Moro per la terza volta, chiedendo di parlare nuovamente con il presidente Stefano Bonaccini.

I manifestanti si sono presentati, oltre che con manichini vestiti con abiti da sposa, con tavoli apparecchiati in modalità matrimonio.

Nel corso della protesta si sono avvicinati e hanno chiesto di parlare ai presenti prima Marco Lisei (FDI) e poi Francesca Marchetti (PD).

 "Non faccio affidamento sui ristori, è necessario avere un protocollo di ripartenza, so che il presidente si era impegnato, promessa non ancora mantenuta. FdI  ha depositato un'interrogazione a riguardo. Avere la certezza che un settore riparte", ha spiegato Marco Lisei.

Marchetti invece ha precisato: "Raccogliamo il disagio che avete manifestato, non è una questione di maggioranza e opposizione, ma di una responsabilità che tutti sentiamo nei confronti di voi che avete delle attività".

Bonaccini ha poi ricevuto una piccola delegazione : "Il presidente ci ha ricevuto e dato appuntamento tra due settimane. Speriamo che sia stata capita la grande difficoltà che stiamo vivendo - spiegano i manifestanti - Parliamo di un settore che non ha più clienti, tutti stanno annullando anche i matrimoni del 2021 e non ci sono date per ripartire. A questo aggiungiamo mutui, prestiti e intere famiglie da dover sfamare. La situazione adesso è veramente difficile".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento