rotate-mobile
Cronaca Camugnano / Via Calabria

Camugnano, spunta ripetitore Wind vicino alla scuola ed è protesta: 'La salute dei bambini non è in vendita"

Camugnano. Così il Gruppo Reno Savena Idice ingaggia battaglia contro l'installazione che "sottopone bambini e ragazzi a continue emissioni elettromagnetiche, dannose". La proposta è di sposatre il ripetitore "lontano da abitati"

Dopo il recente ricorso al TAR presentato da un agguerrito gruppo di cittadini, pochi giorni fa è stato installato un ripetitore Wind in un terreno privato di Via Calabria, a Camugnano. La struttura dista qualche centinaio di metri dalla scuola e sovrasta una zona che in futuro dovrebbe ospitare l'intero polo scolastico (scuole materne, elementari e medie) "sottoponendo, così, bambini e ragazzi a continue emissioni elettromagnetiche, ritenute dannose da molti scienziati ed organizzazioni internazionali".

La denuncia arriva dal Gruppo Reno Savena Idice, cittadini che hanno deciso di ingaggiare battaglia gridando "La salute dei bambini non è in vendita". Così infatti si legge su uno striscione affisso in paese dai militanti del o, che sentenziano: "in relazione ai lauti profitti tra privati, con il benestare pubblico dell'Unione dei Comuni dell'Alto Reno, non possono mettere a rischio la salute del futuro rappresentato dai nostri figli."

Il Gruppo si dice conscio della "necessità di adeguare la copertura per le telecomunicazioni nel nostro territorio" ma propongono una soluzione altrenativa. "Come già proposto dall'Amministrazione comunale  - rilanciano - bisogna individuare e ricollocare ad altro sito non soggetto alle medesime condizioni e lontano da abitati, ad esempio Carpineta e Guzzano, è di vitale importanza per la serenità di tutta Camugnano."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camugnano, spunta ripetitore Wind vicino alla scuola ed è protesta: 'La salute dei bambini non è in vendita"

BolognaToday è in caricamento