menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantiere via Fioravanti, Xm24 contro Acer: "Chi saccheggia è Acer, chi devasta è il PD"

Chiusura delle indagini per gli episodi di fine maggio. Acer: "Orgogliosi e rivendichiamo con forza di avere azzerato le occupazioni abusive a Bologna"

Non si fa attendere la reazione di Xm 24, dopo la chiusura delle indagini per gli espisodi del 28 e 29 maggio, quando numerosi attivisti si erano introdotti nella ex sede del centro sociale, ora cantiere. L'accusa è di "devastazione".

"Chi saccheggia è Acer, chi devasta è il PD", è la risposta di Xm24 "ieri mattina intorno alle 7:00 la polizia ha perquisito le case di alcuni nostri compagni, sono stati portati via computer, cellulari e capi di abbigliamento. Nelle indagini, viene contestato il reato di ‘devastazione e saccheggio’, dagli otto ai quindici anni di pena, ma tutti hanno avuto modo di vedere quanto non ci fosse niente da ‘devastare e saccheggiare’ nel cantiere Acer. Dietro le lamiere di Xm24 quel giorno tutt hanno visto un rudere deserto, svuotato di tutto, in completo stato di abbandono. Nessuna traccia di lavori o ‘cantieri’, solo le macerie e i ricordi delle migliaia di teste e di corpi che lo avevano attraversato nei suoi 17 anni di r/esistenza"

Gli attivisti rispediscono "le accuse al mittente: chi saccheggia è Acer, che si vanta della quota zero delle occupazioni a Bologna, chi devasta da anni in Bolognina è il PD, sgomberando spazi sociali ed esperienze di comunità e svendendo il quartiere alla speculazione - e annunciano - risponderemo collettivamente a questo attacco repressivo. Come da 17 anni, giovedì (15 ottobre) alle 18 saremo tutti in quartiere, alla rotonda di XM24, a contrastare l’ennesimo saccheggio ai danni della Bolognina: lo Student Hotel", la struttura che sorge nello stabile che fu sede della Telecom, poi occupata da famiglie senza casa e sgomberata nel 2015. 

Proteste e corteo contro "The Student Hotel": 5 denunce della Digos 

“E’ veramente surreale e incredibile che XM24, soggetto responsabile dei danni e della devastazione al cantiere di via Fioravanti 24, accusi Acer di mettere in atto politiche contro le occupazioni abusive in città” affermano all’unisono Alessandro Alberani e Marco Bertuzzi, rispettivamente Presidente e Vice Presidente di ACER di Bologna. “Siamo orgogliosi e rivendichiamo con forza di avere azzerato le occupazioni abusive a Bologna e continueremo la nostra battaglia per il rispetto della legalità e per dare una casa a chi ha veramente bisogno e sono tanti”. ACER ringrazia la
Magistratura e le Forze dell’ordine per il lavoro svolto e annuncia che si costituirà parte civile nel procedimento in atto".

Il centro sociale era stato sgomberato agli inizi di agosto del 2019, tra le polemiche e gli scontri con le forze dell'ordine. 

Sgombero Xm24, barricate agli ingressi: la polizia usa la ruspa | VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona rossa, i negozi che restano aperti

social

Sanremo: la scaletta della finale del Festival

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento