Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Omicidio di Voghera, la comunità islamica di Bologna dai familiari di Yunes

Yassine Lafram: "Questo omicidio è il risultato di anni di propaganda, di discorsi d’odio, e di ronde che dovrebbero fare giustizia da sé"

Yassine Lafram

"Ho portato le mie condoglianze alla famiglia di Younes, che è stato ucciso dall’assessore leghista che 'difende' la sua città (Voghera ndr) girando con una pistola in tasca, ed è così che alcuni esponenti politici intendono la sicurezza. Questo omicidio è il risultato di anni di propaganda, di discorsi d’odio, e di ronde che dovrebbero fare giustizia da sé". Yassine Lafram, il coordinatore della Comunità Islamica di Bologna aggiunge queste parole ad alcune immagini che lo ritraggono insieme ai familiari e alla comunità di Younes El Boussettaoui, la vittima 39enne dell'omicidio di Voghera. 

Nel frattempo, come si legge su Today.it, il gip di Pavia ha convalidato l'arresto dell'assessore leghista alla sicurezza del Comune di Voghera Massimo Adriatici, confermando gli arresti domiciliari. Adriatici è accusato di eccesso colposo di legittima difesa per l'uccisione di Youns El Boussetaoui, di nazionalità marocchina, avvenuta martedì sera con un colpo di pistola in piazza Meardi. Il giudice per le indagini preliminari di Pavia, Maria Cristina Lapi, ha deciso di accogliere le richieste del pubblico ministero Roberto Valli, che chiedeva la conferma degli arresti domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Voghera, la comunità islamica di Bologna dai familiari di Yunes

BolognaToday è in caricamento