Yassine Lafram eletto presidente dell'Unione delle Comunità Islamiche d’Italia

Succede a Izzeddin Elzir, Imam di Firenze: 'Continuerò a rappresentare al meglio le comunità islamiche locali, nel rispetto dei principi religiosi, delle identità e culture, e in armonia con i principi della Costituzione italiana e delle carte internazionali'

Foto FB

Yassine Lafram guiderà l’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia per i prossimi quattro anni succedendo a Izzeddin Elzir, Imam di Firenze. È stato eletto il nuovo direttivo dell’U.CO.I.I, l’Unione delle Comunità Islamiche d’Italia. L’assemblea generale, che si è riunita domenica 8 luglio 2018 a Bologna, ha scelto una squadra giovane che rappresenta una nuova generazione di musulmani in Italia, parte integrante del tessuto sociale italiano. Sono undici i consiglieri definiti, che in una seduta chiusa, hanno eletto il nuovo presidente.

Lafram, classe ‘85, è Presidente della Comunità Islamica di Bologna e ha ricoperto nel mandato precedente la carica di Segretario Generale dell’U.CO.I.I, ora affidata a Yassine Baradai, direttore del centro della Comunità Islamica di Piacenza.

"Assumo con grande orgoglio e motivazione la guida dell'UCOII - Unione delle Comunità Islamiche d'Italia - ha scritto in una nota Lafram - nella consapevolezza di poter continuare a rappresentare al meglio le nostre comunità islamiche locali, attraverso un attore che dal 1990 opera assiduamente per rendere effettivo l’inserimento dei musulmani nella società italiana, nel rispetto dei principi religiosi, delle proprie identità e culture, e in armonia con i principi della Costituzione italiana e delle carte internazionali. Ringrazio il mio predecessore e amico Izzeddin Elzir per la sua instancabile e illuminata guida negli ultimi due mandati, certo di poter contare ancora sul suo supporto. Infine ringrazio tutte le persone che hanno riposto la loro fiducia in me, oltre a quelli che mi hanno fatto pervenire gradite lettere e messaggi di auguri". 

Nel nuovo direttivo, come primo vice presidente, la ex presidente dell’associazione Giovani Musulmani d’Italia, dott.sa Nadia Bouzekri. Il dr. Nader Akkad, imprenditore, ricercatore e Imam di Trieste è invece il secondo vice presidente in carica con delega alla tesoreria. Altri volti nuovi sono Mustafa Baztami, vice presidente e Imam della Comunità Islamica Abruzzese con sede a Termo, Kamel Layachi, imprenditore, imam e formatore di gruppi giovanili e famigliari, impegnato da anni nel dialogo interreligioso ed interculturale e Amina Dachan, delegata ai rapporti con le scuole nel direttivo della moschea di Ancona. L’Assemblea conferma invece Izzeddin Elzir, il presidente uscente, nominandolo come consigliere assieme a Abdelhafid Kheit, Sami Trabelsi e Mohamed Abderrahman, tutti con cariche durante l’ultimo mandato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo direttivo si presenterà in conferenza stampa indetta presso la sala stampa della Camera dei Deputati in via della Missione 4 a Roma, lunedì 16 luglio alle 11.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Riaprono i confini, controlli serrati in autostrada: maxi-sequestro di Vespe rubate in A1

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Maxi rissa in Piazza Verdi, volano pugni e bottiglie: "Un inferno mai visto prima"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, calo contagi e casi attivi: guarito oltre il 73% dei contagiati

Torna su
BolognaToday è in caricamento