rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Morto sul lavoro, oggi sciopero per Yaya. Sindacati: "Esame della situazione all’Interporto"

Oggi il tavolo metropolitano convocato dal sindaco. I sindacati fanno sapere che si attiveranno per l’eventuale rientro della salma di Yafa nel suo paese di origine

Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato due ore di sciopero per tutte le categorie (esclusi i servizi essenziali): “Siamo in presenza di un sistema produttivo e dei servizi che ci stanno dicendo che c’è il rischio di un ritorno alle condizioni precedenti alla pandemia. Sta emergendo una ripresa caratterizzata dall’89% assunzioni con contratti atipici e somministrati. In questo modo, non c’è possibilità di avere un livello di formazione e preparazione adeguati”, spiega il segretario della Cgil di Bologna, Maurizio Lunghi. 

Per i sindacati "il prezzo sociale che si sta pagando per effetto della quantità di infortuni è inaccettabile e insostenibile per qualsiasi comunità e a Bologna dobbiamo trovare la forza di reagire e di mettere in luce i difetti che sono alla base degli incidenti sul lavoro", come quello che ha ucciso il 22enne Yaya Yafa, morto all'Interporto schiacciato da un camion. 

"Mancano gli investimenti e i controlli lungo la filiera produttiva spesso le committenti non controllano il decentramento - si legge nel volantino dei sindacati confederali - l’appalto e il subappalto che vedono la presenza di lavoratori che non hanno una formazione adeguata sulla sicurezza e mancano di un addestramento/affiancamento consono alle attività che devono svolgere" quindi "Bbsta morti sul lavoro, per ottenere questo risultato va accelerato il percorso di potenziamento dei servizi ispettivi e vanno intensificate le sanzioni nei confronti delle imprese inadempienti. Occorre svolgere un approfondito esame della situazione all’Interporto coinvolgendo i vertici e tutti i livelli Istituzionali preposti a garanzia della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro".

I sindacati confederali, si legge nella nota, si attiveranno per l’eventuale rientro della salma di Yafa nel suo paese di origine, la Guinea Bissau.

Tavolo metropolitano

Sempre oggi, il sindaco metropolitano Matteo Lepore, ha convocato un incontro sul tema alle ore 16.30. L’invito è stato inviato poco fa a Regione Emilia-Romagna, Interporto, Ispettorato del Lavoro, Comune di Bentivoglio, Unione Reno Galliera e sindacati confederali “al fine di valutare e condividere assieme le azioni da intraprendere per rispondere al tema dalla qualità del lavoro nell’ambito del settore logistico”. 

Operaio morto all'Interporto, aperto fascicolo: camionista indagato

Morte di Yaya Yafa all'Interporto, Bonaccini e Colla: "Inaccettabile, necessario nuovo Patto per la sicurezza"

Lavoro, operaio morto schiacciato. Un altro sciopero: "Interporto terra di nessuno" | VIDEO

Lavoro, Lepore: "Lanceremo l'idea di un Patto metropolitano per la logistica etica" | VIDEO

La morte di Yaya (al lavoro da soli 3 giorni) e il problema sicurezza: "Garantire preparazione sulle mansioni"

Giovane operaio morto sul lavoro a Bentivoglio: "Sciopero, ora l'Interporto si ferma"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto sul lavoro, oggi sciopero per Yaya. Sindacati: "Esame della situazione all’Interporto"

BolognaToday è in caricamento