Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Droga e bullismo: arriva 'YouPol', la app della Polizia per i giovani

Immagini, messaggi, chat, screenshots, posizione Gps: tutto inviato alla Questura per denunciare fatti di cui si è testimoni oppure di quello ricevuto sullo smartphone

Arriva anche a Bologna la App 'Youpol', l'applicazione ufficiale della Polizia per segnalare e denunciare alla Questura situazioni riguardanti soprattutto di episodi di bullismo o di spaccio di sostanze stupefacenti.

Oggi è stata presentata in tutte le questure dei comuni capoluogo d'Italia: a Bologna erano presenti, tra gli altri, anche il vicequestore aggiunto e neo-dirigente delle volanti Annalisa Magliuolo e il Commissario Capo Roberto Lanzetta, della Questura di Bologna.

E' pensata per tutti i cittadini, ma soprattutto per i più giovani che si trovano ad affrontare situazioni di difficoltà e che sono abituati a "vivere" tra smartphone e social media e che in questo modo possono conderare "Il poliziotto come un amico in più" ha detto Magliuolo "una modalità in più per essere vicini ai cittadini che quindi possono interagire con la Polizia di Stato". 

L'App si può scaricare su tutti gli smartphone e tablet accedendo alle piattaforme di Apple Store, per i sistemi operativi IOS, e Play Store, per i sistemi operativi Android. Sarà possibile quindi inviare immagini o messaggi scritti e anche telefonare direttamente alla sala operativa della Questura di Bologna, anche in forma anonima. Quando la sala operativa prende in carico la segnalazione, comparirà la doppia spunta, come nel servizio di messaggistica Whatsapp. 

Foto, screenshot di chat, ma anche link a pagine web, tutto può essere acquisito direttamente dagli uffici di Polizia, aiutati anche dalla posizione Gps di chi segnala, così come il pulsante per la chiamata diretta al 113.

immagine video-40-10


 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e bullismo: arriva 'YouPol', la app della Polizia per i giovani

BolognaToday è in caricamento