Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca San Giovanni in Persiceto / Via Cento

Lotta alla zanzara tigre, il Comune di Persiceto sperimenta il "trattamento porta a porta"

Disinfestazione periodica dei tombini pubblici e distribuzione del prodotto per il trattamento dei tombini privati. Ma l'Amministrazione promuove anche il progetto “porta a porta” contro la Zanzara Tigre nelle aree private di alcune zone

Il Comune di Persiceto in collaborazione con “Sustenia” ripropone il proprio piano di lotta alle zanzare. L’arrivo della Zanzara Tigre (Aedes albopictus) ha cambiato le modalità di lotta: mentre la Zanzara Comune si riproduce principalmente in fossi e canali, la Zanzara Tigre predilige piccole raccolte d’acqua artificiali diffuse in ambiente urbano. Il Comune provvede a trattamenti sulle aree pubbliche e sui canali, fornisce gratuitamente ai cittadini il prodotto per il trattamento nei tombini privati (ritirabile presso gli Urp di Persiceto e Decima) e mette a disposizione tecnici specializzati per sopralluoghi a domicilio. 

TRATTAMENTO PORTA A PORTA. "La partecipazione attiva dei privati però è stata finora sinora scarsa e gli effetti su ampia scala insufficienti", spiega l'amministrazione. Alla luce di queste valutazioni il Comune già da alcuni anni ha deciso di affiancare al trattamento sulle aree pubbliche un progetto sperimentale di trattamento porta a porta su alcune aree private che starebbe dando risultati positivi.
Inizialmente è stata individuata un’area circoscritta (vie Cento, Accatà, tratto Sasso –Vecchia Zenerigolo, Vecchia Zenerigiolo, tratto Biancolina-Accatà) e qui sono stati programmati interventi nei mesi estivi, casa per casa, con cadenza mensile, durante i quali si è provveduto a trattare con prodotti specifici tutte le raccolte d’acqua non eliminabili (tombini e simili) e a rimuovere o mettere in sicurezza tutte le altre possibili fonti di infestazione.
"La buona riuscita del trattamento - spiega l'amministrazione - ha indotto a replicare l’iniziativa e ad ampliarla ulteriormente includendo lo scorso anno anche le zone artigianali situate a Sud Ovest del capoluogo".

Le famiglie residenti nelle zone interessate riceveranno una lettera di presentazione del progetto che dettaglia le modalità di intervento. Il servizio, gestito anche quest’anno da operatori di “Sustenia” provvisti di tesserino di riconoscimento, è partito nel mese di aprile e si protrarrà a cadenza mensile fino a settembre.
"La quota di contributo volontario  per le famiglie che beneficeranno del trattamento porta a porta, è di 30 euro, "ma senza tale contributo, sottolineano dal Comune, "il servizio non potrebbe più essere garantito"

ORDINANZA CONTRO VIRUS. Per evitare la proliferazione di focolai di zanzare tigre, che negli ultimi anni sono divenute anche veicoli di trasmissione di virus pericolosi come Dengue, Chikungunya o Zika, il Commissario Prefettizio ha emesso una recente ordinanza che richiede ai cittadini di evitare la formazione di raccolte d’acqua all’interno delle proprietà private per non favorire la nascita di nuove zanzare (ogni zanzara depone circa 600 uova). 
Per chiarimenti i cittadini possono contattare l’Urp del Comune al n. verde 800.069678 oppure gli operatori “Sustenia” al 337.1020811, email info@sustenia.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alla zanzara tigre, il Comune di Persiceto sperimenta il "trattamento porta a porta"

BolognaToday è in caricamento