Torna lo Zecchino d'oro, la diretta da Bologna in prima serata

Il 4, 5 e 6 dicembre alle 16.50 condotti da Antonella Clerici, in diretta dagli studi televisivi dell’Antoniano di Bologna, e la finale di sabato 7 dicembre alle ore 21.25 su Rai Uno, per la prima volta in diretta dall’Unipol Arena

La 62ª edizione dello Zecchino d’Oro torna su Rai Uno, quest’anno con una formula ricca di novità: tre appuntamenti pomeridiani il 4, 5 e 6 dicembre alle 16.50 condotti da Antonella Clerici, in diretta dagli studi televisivi dell’Antoniano di Bologna, e la finale di sabato 7 dicembre alle ore 21.25 su Rai Uno, per la prima volta in diretta dall’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), con la conduzione di Carlo Conti e Antonella Clerici, la direzione musicale del Maestro Peppe Vessicchio, il Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni e la regia di Maurizio Pagnussat.

12 le canzoni inedite in gara - con le quali il repertorio sale a 776 brani - i cui temi vanno dagli animali ai sogni, dalla grammatica alle piccole grandi difficoltà di ogni giorno; 22 gli  autori di testi e musiche scelti da una giuria mista di interni dell’Antoniano, Rai e personalità del mondo del giornalismo, della musica e dello spettacolo, tra cui Carlo Conti, il Maestro Peppe Vessicchio, lo scrittore e cantautore Gio Evan e la youtuber e influencer Lasabrigamer; 16 i piccoli interpreti, con i quali sale a 1034 il numero di bambine e bambini che hanno partecipato alla manifestazione canora dalla prima edizione ad oggi; 11 le regioni d’Italia rappresentate dai solisti scelti tra oltre 5000 bimbi durante Lo “Zecchino d’Oro Casting Tour” da febbraio ad agosto ha toccato ben 30 città italiane; 65 i bambini del Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni che cantano insieme ai solisti.

La dolce esuberanza di Antonella Clerici ci porta nella gara insieme a una giuria di ospiti eccezionali che in ogni pomeriggio assegnano un voto alle canzoni, insieme alla tradizionale giuria di bambini tra gli 8 e i 12 anni. Primo e secondo giorno vengono presentate rispettivamente 6 e 6 canzoni, nella terza puntata torniamo, invece, a tutte e 12 le canzoni in gara.

Vera novità dell’edizione 2019 dello Zecchino d’Oro, il gran finale in prima serata dall’Unipol Arena: in scaletta tutte e 12 le canzoni in gara, cantate dal vivo. Previsto il pubblico delle grandi occasioni: in una sola settimana dall’apertura delle prenotazioni sul sito ufficiale, lo Zecchino d’Oro ha registrato infatti il ‘tutto esaurito’, chiudendo le richieste di 8000 posti disponibili, ad accesso libero e senza limiti di età. A votare le canzoni in finale una giuria di ospiti vip: da Giovanni Allevi a Luciana Littizzetto, da Ficarra e Picone a Laura Chiatti.

Per raggiungere l’Unipol Arena, Tper ha messo a disposizione a partire dalle 17 e con ultima partenza alle 20, la linea 975 con partenza dalla fermata Stazione Centrale di Viale Pietramellara. Il servizio di ritorno viene effettuato invece con 5 bus con partenza al termine dello spettacolo (indicativamente circa le ore 24 circa) da Unipol Arena, con fermate: Ospedale Maggiore, San Felice, Marconi, Piazza dei Martiri, Amendola e Stazione Centrale.

Il titolo di viaggio di cui i passeggeri devono dotarsi per accedere al servizio è il biglietto speciale per la linea 975 di andata e ritorno del costo di 5 euro totali, in vendita presso la biglietteria della Stazione di Piazza Medaglie d’Oro ed acquistabile anche a bordo.

E per chi visita la città, Bologna Welcome ha riservato delle riduzioni speciali in occasione del 62° Zecchino d’Oro: previsto uno sconto del 10% su una selezione di visite guidate della città e del territorio nei giorni 6,7 e 8 dicembre, e sconti dal 10% al 20% per i pernottamenti del 6 e 7 dicembre 2019. Per ottenere lo sconto basta inserire il codice sconto ZECCHINO19 sul sito dedicato ww.bookingbolognawelcome.com.

Il 62° Zecchino d’Oro sostiene la campagna “Operazione Pane”, attiva dal 17 novembre al 14 dicembre 2019 al fine di sostenere 15 mense francescane che ogni anno mettono in tavola oltre 400mila e aiutano persone e famiglie che vivono in condizioni di grave disagio sociale avviando per loro percorsi di inserimento sociale, sanitario e lavorativo.

Attraverso una donazione è possibile sostenere le Mense Francescane donando un pasto a chi non ha da mangiare. Antoniano, oltre alle 14 mense in Italia – compresa quella dell’Antoniano di Bologna - sostiene anche una realtà francescana che opera ad Aleppo, in Siria, per garantire pasti, ascolto e aiuto alle famiglie che hanno subito il trauma della guerra e che adesso non hanno più nulla.  Per offrire un contributo basta un sms o una telefonata da rete fissa al numero solidale 45588

Quattro teatri bolognesi (Teatro Comunale, Teatro Duse, Teatro Celebrazioni e Teatro EuropAuditorium) e oltre 50 ristoranti, emiliani e non solo, contribuiscono, inoltre, a donare la gioia di un pasto caldo e una speranza per un futuro più sereno a migliaia di persone che vivono in condizioni di povertà estrema attraverso due iniziative solidali: “Teatri per Operazione Pane” e “Ristoranti per Operazione Pane”.

All’interno della compilation del 62° Zecchino d’Oro, presente anche “Più amore”, il brano donato ad Antoniano per sostenere “Operazione Pane” da Gaetano Curreri, alla cui voce si sono unite amichevolmente quelle di Mario Biondi, Amara e dei bimbi del Coro dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni.

Lo Zecchino d’Oro è sottotitolato per i non udenti alla pagina 777 di Televideo.  La trasmissione può essere seguita in streaming su RaiPlay e commentata attraverso gli hashtag #Zecchino62 e #Zecchinodoro.

Lo Zecchino d’Oro, inoltre, esce dalla Tv e arriva sul web: sul sito www.zecchinodoro.rai.it, dedicato alla 62° edizione e visibile su tutti i device, il pubblico di internet è chiamato ad esprimersi sulla propria canzone preferita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento