Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Via Giuseppe Dozza

Zola, cleptomane colpisce ancora: quinta volta in 10 giorni

Stavolta la 61enne è stata sorpresa a trafugare all'interno di una ditta di via Dozza. Deve rispondere di tentato furto ma, vista la patologia di cui soffre, attestata da certificati medici, è stata rimessa in libertà

Via Dozza

Per la quinta volta in una decina di giorni, è stata sorpresa a rubare la 61enne O. M., nata a Cervia (Ravenna) e residente a Bologna, affetta da cleptomania e recentemente condannata a due anni di reclusione, da scontare in un ospedale psichiatrico giudiziario. Venerdì pomeriggio i carabinieri l'hanno bloccata mentre rovistava all'interno di un armadietto, negli uffici amministrativi di una ditta di via Dozza, a Zola Predosa. Deve rispondere di tentato furto aggravato ma, vista la patologia di cui soffre, attestata da certificati medici, è stata rimessa in libertà.

Il 31 luglio scorso, la 61enne aveva ferito, investendola con la macchina, una donna che l'aveva sorpresa a rubare nella sua casa di via Cadriano; due giorni dopo era stata denunciata dalla polizia dopo altri due furti in via dell'Arcoveggio, nella sede dell'emittente 'Sette Gold' e a casa di una pensionata 73enne. Il 5 agosto, poi, era stata sorpresa a rubare a casa di una coppia di coniugi romeni, in via Gobetti, nella stanza dove stava dormendo il figlioletto di un anno. La donna era in libertà vigilata dal febbraio scorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zola, cleptomane colpisce ancora: quinta volta in 10 giorni

BolognaToday è in caricamento