Omicidio suicidio a Zola Predosa: chi erano le vittime

A lanciare l’allarme è stato un muratore che stava lavorando un vicino cantiere, che dalla finestra ha visto un corpo

Alle ore 14.30 circa di oggi, i Carabinieri sono intervenuti in  via Roma 6/A a Zola Predosa, dove, probabilmente in mattinata, l'84enne Giancarlo Bedocchi, dopo aver ucciso a bastonate la moglie Elena Caprio di 83 anni, affetta da demenza senile, si è suicidato impiccandosi alla parte interna di una finestra.

A lanciare l’allarme è stato un muratore che stava lavorando un vicino cantiere, che dalla finestra ha visto un corpo penzolare. La donna riversa a terra sul pavimento. I due si erano trasferiti dalla Romagna cinque anni fa.

La donna, ormai malata di demenza senile, sarebbe stata colpita nel sonno.

Motivo gesto riconducibile a difficoltà nell'assistenza alla donna da parte dell'anziano. Rilievi inacora n corso da parte della SIS del Nucleo investigativo di Bologna. Le salme saranno traslate al DOS di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Emilia Romagna arancione, Speranza sigla nuova ordinanza: cosa cambia dal 10 al 15 gennaio

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

  • Coronavirus, i casi del 13 gennaio: calano i contagi a Bologna e in Emilia-Romagna

Torna su
BolognaToday è in caricamento