Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Zola Predosa

Zola Predosa, rapinatore di taxi in arresto: agiva per procurarsi la “coca”

Almeno 2 colpi a segno in poco più di un mese, nella zona di Zola Predosa. La dinamica delle rapine sempre uguale: spacciandosi per un cliente immobilizzava i tassisti durante la corsa e li obbligava a consegnare l'incasso

In arresto rapinatore di tassisti, che mise a segno due colpi a Zola Predosa tra marzo e aprile scorso. La dinamica delle rapine adottata dal malvivente, un 23enne pregiudicato, era sempre la medesima: saliva sul taxi spacciandosi pr un normale cliente, una volta partita la corsa si avventava sul conducente immobilizzandolo da dietro e obbligandolo così a farsi dare tutto l’incasso giornaliero. Ha agito per due volte nell’arco di un mese circa, racimolando un bottino di 500 euro.

AGIVA PER PROCURARSI LA DROGA - Il rapinatore, tossicodipendente, agiva per procurarsi i soldi necessari ad acquistare qualche dose di cocaina. La sua azione a delinquere è stata però bloccata dalla Squadra mobile della Polizia di Bologna, che dopo alcune indagini è riuscita a trarlo in arresto. Attualmente sono in corso ulteriori accertamenti volti a chiarire se il 23enne sia implicato anche in altri colpi analoghi, denunciati nella stessa zona in cui operava.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zola Predosa, rapinatore di taxi in arresto: agiva per procurarsi la “coca”
BolognaToday è in caricamento