rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Zola Predosa

Zola, aggredita senza motivo mentre torna a casa: due in arresto

Ferite lievi per la donna che è stata curata al pronto soccorso e manette per due giovani

Prima l'aggressione, poi la zuffa, poi l'arresto. E' finita così la serata di due ragazzi, un italiano e un cittadino somalo di 21 e 22 anni, con precedenti, residenti in provincia. 

Erano circa le 20 di ieri sera, quando una donna di 56 anni, a pochi metri dalla sua abitazione, a Zola Predosa, si è imbattuta nei due ragazzi che dapprima infastidivano i passanti, poi l'hanno presa di mira, colpendola a schiaffi e calci fino a farla cadere a terra. 

A soccorrerla è arrivato il figlio 30enne, che da casa ha sentito le grida della madre: ne è nata una colluttazione e i due aggressori se la sono data a gambe, ma nel frattempo erano già stati chiamati i carabinieri che li hanno rintracciati in breve tempo. 

I due giovani, che avevano "alzato il gomito", hanno mal sopportato l'intervento dei militari che infine hanno minacciato l'uso del taser. La vittima, frastornata, ha raccontato ai carabinieri di non aver capito i motivi dell'aggressione. 

Per loro è scattato l'arresto per resistenza a pubblico ufficiale. La vittima, curata al Pronto soccorso e dimessa con una prognosi di alcuni giorni, si riserva di sporgere denuncia. 

Qualche giorno fa, una donna di 75 anni è stata vittima di una aggressione a scopo di rapina in zona Due Madonne. Mentre era in sella alla sua bici, sarebbe stata avvicinata da uno sconosciuto che l'ha strattonata e fatta cadere a terra. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zola, aggredita senza motivo mentre torna a casa: due in arresto

BolognaToday è in caricamento