menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picco nei contagi, Bonaccini: "Pronto a chiudere altre scuole in regione"

Il governatore avanza l'ipotesi se i dati nei prossimi giorni dovessero essere ulteriormente negativi

"Inasprire le restrizioni? Lo stiamo facendo". il governatore Stefano Bonaccini non esclude di estendere l'applicazione di altre restrizioni in regione, sulla falsariga di quanto già fatto con la città metropolitana di Bologna, e in particolare sul fronte delle scuole, con la zona arancione scuro.

Il governatore emiliano ha commentato alla fine di un evento a Scandiano, nel reggiano. Riguardo al che fare se i contagi dovessero continuare ad aumentare, Bonaccini ha fatto capire di voler continuare sulla stessa linea di quanto fatto già giovedì scorso "perché nella città metropolitana di Bologna i sindaci hanno chiesto una misura restrittiva ulteriore rispetto al tema delle scuole".

"Se ci sono aumenti dei contagi Covid -questo il ragionamento- soprattutto nella fascia della popolazione più giovane, ascoltando i sindaci dei territori e le Ausl, sono pronto a firmare ordinanze restrittive come fatto per Bologna e Città Metropolitana giovedì scorso", puntualizza il governatore.

La rabbia di piazza Maggiore: "Dopo un anno ancora scuole chiuse ma non serve" | VIDEO

In sostanza le varianti, in particolare quella inglese, colpirebbero soprattutto i più piccoli "e la trasmissione del contagio è molto più rapida - spiega Bonaccini. Quindi più che per tutelare loro, anche se negli ultimi giorni abbiamo visto ricoveri di bambini a Bologna, dobbiamo evitare che trasmettano il virus a casa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento