Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Bologna verso la zona bianca, Bordon (Ausl): "Entro fine giugno copertura per tutti i 40enni"

Il direttore dell'azienda sanitaria di Bologna fa il punto sulla situazione ospedaliera e sulla campagna vaccinale: "Presto solo un padiglione (il 25 del Sant'Orsola) sarà riservato ai malati Covid"

Il direttore dell'Ausl Paolo Bordon, profila la sanità verso la zona bianca. Quale la situazione negli ospedali bolognesi alla vigilia del passaggio a quella che possiamo definire normalità? Quale la situazione reale dei vaccini e le prospettive per i mesi estivi? Intanto i numeri dei ricoveri lasciano spazio all'ottimismo: "La situazione ospedaliera è decisamente migliorata in tutta la nostra rete ad oggi contiamo 96 pazienti ricoverati in reparti ordinari e 44 all'interno di terapie intensive o semintensive. Dunqua siamo a quota 140. Un numero che conferma quel miglioramento che ci sta portando, insieme alla collega Chiara Gibertoni (direttore generale del policlinico Sant'Orsola), a organizzarci con un unico padiglione ad accogliere i casi più complessi del Covid, il padiglione 25". 

Ospedali di Bologna quasi "ripuliti" dal Covid: obiettivo vaccini 40-50

"Ci stiamo quindi avvicinando a 'ripulire' i nostri due ospedali e anche i modelli previsionali dell'Università di Bologna ci confermano un netto miglioramento della situazione con una curva epidemiologica in discesa. Chiaramente si tratta degli effetti della campagna vaccinale che vede il 42% degli abitanti nell'area metropolitana coperti da almeno la prima dose di vaccino. A questi si somma fra l'altro un 10% di coloro che hanno già avuto la malattia e si supera così il 50%". 

L'ultimo bollettino: contagi giù, a Bologna zero vittime

I vaccini dunque stanno dando gli effetti sperati. Quali le prospettive e breve termine? "Noi usiamo tutte le dosi che abbiamo - continua Bordon - entro fine giugno 50enni e 40enni avranno ricevuto tutti almeno una dose vaccinale. Il 19 giugno terminiamo con la fascia 50 e poi proseguiremo con i 40: non è lontana l'idea di immaginare un Ferragosto più sereno e libero". 

Una settimana con boom di ricoveri in traumatologia: "Il quadro è nella norma"

E come procede tutto quello che si definisce 'ordinario'? "Devo dire che nella scorsa settimana la traumatologia del Maggiore è stata letteralmente presa d'assalto. Si sono verificati tanti incidenti e infortuni e abbiamo avuto 90 ricoveri. Abbiamo chiesto all'Istituto Ortopedico Rizzoli di darci una mano per alcune urgenze in modo da distribuire il carico di lavoro. Salvo questa situazione, che potrebbe aver generato dei 'rimbalzi' su altri settori, il quadro generale è nella norma". 

Abbiamo parlato dei vaccinati, che crescono sempre di più, ma ai quali va ribadita qualche raccomandazione..."Quello che si raccomanda è quello che ci dice il Ministero della Salute e quindi mascherina, distanziamento...al momento seguiamo queste indicazioni, che potranno cambiare quando la copertura crescerà ancora, fino al 60-70% circa. Corriamo verso la fiducia reciproca".  

Vacanze covid free: dal 7 giugno in Emilia-Romagna vaccini per tutti gli operatori turistici

Covid, terapie monoclonali: l'Emilia-Romagna protagonista in ricerca e somministrazione

Record vaccini a Bologna: oltre 10mila dosi in un giorno

Vaccinazioni Covid, partite le prenotazioni per la fascia dei 40-49 anni: oltre 71mila registrazioni in poche ore 

Covid-19, nuova mutazione scoperta all'Unibo: "E' la variante messicana, in Italia 4 casi isolati" 

Vaccini over50: "Prime somministrazioni entro inizio giugno, effettuate presso i medici di base"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna verso la zona bianca, Bordon (Ausl): "Entro fine giugno copertura per tutti i 40enni"

BolognaToday è in caricamento