menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Erika Ferretti

Foto Erika Ferretti

Frutti e verdure di stagione: i fiori di acacia, due ricette

Sulle nostre tavole, trovano posto nel grande piatto del "fritto bolognese", ma dai fiori si ottiene anche un ottimo sciroppo

L'acacia o robinia, un albero molto diffuso nelle nostre zone, produce fiori bianchi a grappolo e profumatissimi, molto usati sia a scopo terapeutico che in cucina. 

Sulle nostre tavole, trovano posto nel grande piatto del "fritto bolognese". Infatti i fiori diventano gustsse frittelle. Scopriamo le ricette:

Ingredienti. Una decina di grappoli di fiori d'acacia,1 uovo (facoltativo), sale, farina e acqua frizzante. Approntare la una pastella densa e immergere i grappoli, poi friggere in olio ben caldo. 

Dai fiori di acacia si ottiene anche un ottimo sciroppo mettendoli in un barattolo di vetro, schiacciandoli e rico prendoli con lo zucchero. 

Più 'celebre' è il miele d’acacia con aroma molto delicato e colore limpido. 

A maggio, a Borgo Tossignano si tiene la sagra "I sapori del parco: le frittelle di acacia". 

I fiori d'acacia hanno anche propiretà astringenti e vengono utilizzate nel trattamento dei disturbi intestinali e come espettorante balsamico per l'apparato respiratorio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento