Fico Eataly World: il Parco del cibo tra i finalisti del Mipim Awards 2016

Anche i progetti di sviluppo e rigenerazione di Bologna sotto i riflettori al Mipim, Merola: 'Così racconteremo lo sviluppo sostenibile e inclusivo, i progetti infrastrutturali e immobiliari improntati al consumo zero di territorio che riguardano la città'

BolognaWelcome e CAAB promuovono la presenza di Bologna metropolitana al Mipim, il salone internazionale dello sviluppo, della finanza e degli investimenti immobiliari, in programma a Cannes dal 15 al 18 marzo prossimi. Il mondo delle istituzioni e delle imprese della città sarà al Palais des Festival con il Comune di Bologna, CAAB – Centro Agroalimentare Bologna e FICO Eataly World: il Parco del cibo è stato selezionato da una giuria internazionale tra i finalisti del Mipim Awards 2016,  nella sezione Best Futura Mega Project, tra 230 proposte di 43 Paesi, ed è in gara come miglior progetto di sviluppo cittadino del prossimo futuro, accanto a quelli di Parigi, Istanbul e della Svezia.
La Fabbrica Italiana Contadina è in lizza anche per il People’s Choice Award, il premio scelto dagli internaut.

Si tratta di un’occasione per presentare a una platea composta dai vertici internazionali del settore Real Estate di oltre 90 Paesi del mondo, i progetti di sviluppo e rigenerazione urbana e le innumerevoli opportunità di investimento che offre il territorio di Bologna. A partire da FICO, dove troveranno posto 40 fabbriche rappresentative dell’evoluzione delle realtà produttive del Paese, 25 ristoranti, 7.000 mq di colture, 400 di stalle, con un indotto di 6 milioni di visitatori, oltre 2.000 aziende rappresentate e 3.000 posti di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello spazio espositivo “Bologna Metropolitana Area”, insieme a FICO ed ai progetti promossi dall’amministrazione comunale e coordinati dall’Urban Center , saranno in vetrina anche quelli di Caab, Bologna Welcome, T-Per Acer, Con.Ami, Centergross, Interporto (al quale si sono unite le società  Paolo Castelli, di Bologna, Prologis e Vailog di Milano). I progetti saranno al centro di alcuni eventi di presentazione dedicati agli investitori, che vedranno la partecipazione del sindaco della Città Metropolitana Virginio Merola. Mercoledì 16 marzo, alle 11,30, la Fabbrica Italiana Contadina sarà protagonista della prima delle conferenze al Padiglione Italia, organizzata dall’Area Metropolitana di Bologna e da Eataly, a cui parteciperanno, oltre a Merola, il presidente del Caab Andrea Segrè ed il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti,
 
«Bologna – spiega il sindaco Virginio Merola – è presente a Mipim per raccontare lo sviluppo sostenibile e inclusivo, i progetti infrastrutturali e immobiliari improntati al consumo zero di territorio che riguardano la città e la sua area metropolitana. In particolare – ha aggiunto – gli interventi di trasformazione di aree grandi e piccole ora in disuso, ma che costituiscono una grande opportunità di ammodernamento della città: le aree militari e ferroviarie incluse nel “Piano operativo comunale per la rigenerazione di patrimoni pubblici” (tra cui la ex Staveco, per la quale si è concluso un importante accordo con l’Università); le aree dismesse di proprietà privata, in genere ex industriali o artigianali come Sabiem, Sasib, Scandellara oggetto di appositi piani attuativi, e altre incluse nel “POC per la qualificazione diffusa del territorio urbanizzato».
«La partecipazione a questa importante manifestazione, frutto di un proficuo lavoro di squadra tra pubblico e privato – conclude il sindaco metropolitano – rappresenta un ulteriore passo per aumentare l’attrattività e le visibilità di Bologna in ambito internazionale. Un obiettivo strategico che è nostra intenzione raggiungere con ulteriori azioni e progetti da mettere presto in campo».
 
«A Mipim presentiamo un progetto chiave per il futuro del nostro paese – sottolinea il fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, che il 16 marzo racconterà FICO al Mipim con Mercola e Segré  - FICO sarà un luogo immenso e gioioso, dove i bambini e i giovani potranno capire il grande patrimonio dell'Italia. Una vera e propria scuola dell'agroalimentare che punta ad accrescere la cultura legata al cibo e a far nascere il sentimento di orgoglio delle nuove generazioni».  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna 1 agosto: 10.400 tamponi e 56 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento