Economia Via Enrico Mattei

Lavoratori Cie Bologna, illegittimo il licenziamento: vinta la causa per gli ex dipendenti Consorzio l'Oasi

Il giudice ha determinato 24 mesi di indennità, quale indennizzo per i lavoratori che dal mese scorso hanno terminato la disoccupazione

Illegittimi i licenziamenti di 18 lavoratori addetti al CIE di Bologna impugnati, a dicembre 2013, nei confronti del Consorzio Oasi, appaltatore della Prefettura di Bologna per la gestione del centro di via Mattei. Lo ha stabilito il Giudice del Tribunale del Lavoro di Bologna, dottor Maurizio Marchesini.

La Cgil, attraverso gli avvocati Bruno laudi e Stefania Mangione dell'Ufficio Legale Associato Piccini, aveva infatti impugnato i licenziamenti dei lavoratori del Consorzio l'Oasi e nella giornata di ieri il giudice  ha determinato 24 mesi di indennità quale indennizzo per i lavoratori che dal mese scorso hanno terminato la disoccupazione.

Gli ex dipendenti del Consorzio l'Oasi del Cie di Bologna, dal mese di marzo del 2013 fino a giugno 2013 hanno usufruito dell'accordo di cassa integrazione in deroga sottoscritto dalla Funzione Pubblica Cgil.

L'accordo di Cigs in deroga è stato poi prorogato per altri tre mesi; "ma il Consorzio l'Oasi - spiega una nota di Cgil -  si è visto chiudere il contratto da parte della Prefettura nel mese di  giugno 2013 a causa delle inadempienze protratte per mesi: il mancato pagamento delle retribuzioni, denunciato sempre dalla Fp Cgil, una gestione del Cie caratterizzata dalla mancanza del presidio sanitario, del vestiario per i cosiddetti ospiti, cibo adeguato, ecc."

A seguito della chiusura del contratto, il Consorzio l'Oasi, pur avendo già sottoscritto la proroga dell'Accordo di Cigs, non solo non avrebbe provveduto a depositarlo - presso la Regione come illustra il sindacato - ma di fatto si era resa irreperibile, con la conseguenza che i lavoratori hanno potuto chiedere solo la disoccupazione o Aspi( per 8 mesi) scaduta il mese scorso.
La Fp Cgil di Bologna e la Cgil hanno chiesto ed ottenuto sia il tavolo di crisi in Provincia che un incontro in Prefettura per sollecitare soluzioni lavorative diverse e la possibilità per questi lavoratori di usufruire della mobilità in deroga, proposte che sono ora sul tavolo della Regione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Cie Bologna, illegittimo il licenziamento: vinta la causa per gli ex dipendenti Consorzio l'Oasi

BolognaToday è in caricamento