rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Economia Castel Maggiore / Via Pio La Torre

McDonald's a "Le Piazze", presidio contro "precarietà dei contratti e licenziamenti arbitrari"

Affondo da Filcams-CGIL sulla gestione: venerdì 16 maggio sit-in davanti al locale in "solidarietà ai lavoratori e per denunciare condizioni di lavoro inique e non dignitose"

Venerdì 16 maggio, in concomitanza con lo sciopero Nazionale dei lavoratori della ristorazione veloce/pubblici esercizi per il mancato rinnovo del CCNL di settore, la Filcams-CGIL di Bologna ha organizzato un presidio al nuovo ristorante McDonald's recentemente inaugurato al Centro Commerciale Le Piazze di Castel Maggiore.

Il locale, non aperto direttamente dalla multinazionale del fast food, ma gestito in franchising dalla società LUVI Srl, "si é subito distinto per le scelte di precarietà dei contratti e per i licenziamenti arbitrari", denuncia il sindacato al fianco dei lavoratori.

Nel giro di poche settimane dall'inaugurazione, riferisce Filcams-CGIL, "lavoratori assunti con voucher, o con contratti di apprendistato, sono stati licenziati prima ancora della scadenza del periodo di prova, o costretti a dimettersi. Contratti estremamente convenienti per l'azienda sotto il profilo salariale e previdenziali ma non certo per i lavoratori costretti a svolgere le stesse mansioni dei colleghi. Un sistema che ci riporta agli anni '50 e che crea, per l'intero settore, una situazione di autentico dunping".

Da qui prende le mosse il sit-in indetto per venerdì dalle ore 12.0 alle ore 13.00 davanti al locale, per manifesteranno "solidarietà ai lavoratori e per denunciare condizioni di lavoro inique e non dignitose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

McDonald's a "Le Piazze", presidio contro "precarietà dei contratti e licenziamenti arbitrari"

BolognaToday è in caricamento