Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Motori Minarelli, lavoratori in agitazione: 60 posti a rischio a Calderara

Scioperi in vista nello stabilimento bolognese della casa motociclistica di proprietà Yamaha. Fiom incita l'azienda ad utilizzare tutti gli strumenti alternativi al licenziamento, primo fra tutti il contratto di solidarietà

Dal Presidio odierno

Agitazione per i dipendenti di Motori Minarelli, di proprietà Yamaha, dove si paventa lo spettro di imminenti licenziamenti. Sarebbero infatti ben 60 gli esuberi che l'azienda motociclistica di Calderara di Reno sta ipotizzando.

Questa mattina nello stabilimento di Calderara, lavoratori in presidio, su iniziativa di Fim-Cisl e Fiom-Cgil. "Un'adesione totale (100%) dei dipendenti alle assemblee ed al presidio odierno" ha spiegato Roberta Castronuovo della segreteria Fim Area metropolitana bolognese. "Abbiamo proclamato - ha aggiunto - un pacchetto di otto ore di sciopero, di cui quattro in presidio, che si terrà l'8 luglio, davanti alla sede di Unindustria, a Bologna, in via San Domenico 4, alle 14.30, in concomitanza dell'incontro tra le parti".

In quelle occasione, spiega la Fiom, i sindacati porranno all'azienda di utilizzare tutti gli strumenti alternativi al licenziamento, primo fra tutti il contratto di solidarietà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motori Minarelli, lavoratori in agitazione: 60 posti a rischio a Calderara

BolognaToday è in caricamento