Economia Centro Storico

Inps campagna Red - comunicato informativo per i pensionati percettori di prestazioni legate al reddito

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

A partire dalla campagna RED 2015 (per i redditi 2014),   l’Inps non invierà più le comunicazioni cartacee ai pensionati interessati alle verifiche reddituali .

Infatti la legge 122/2010 prevede che l’obbligo di comunicare la propria situazione reddituale all’Inps è a carico dei diretti interessati e la mancata dichiarazione comporta la sospensione delle prestazioni legate al reddito.

Pertanto i pensionati che percepiscono prestazioni legate al reddito e risiedono in Italia potranno compilare il modello RED entro il 31 marzo 2016 attraverso:

  • accesso ai servizi on line con il PIN dispositivo attraverso il quale l’utente viene profilato e guidato nella procedura in base alla sua condizione. Questa modalità prevede anche la possibilità di dichiarazioni brevi o semplificate (senza inserimento di alcun dato ulteriore rispetto a quelli già presenti nelle banche dati Inps) nei casi di redditi invariati rispetto all’anno precedente o integralmente coincidenti con quelli dei Fisco o in  presenza di soli redditi da pensione.

  • telefonata al Contact Center raggiungibile componendo il numero 803164, gratuito da rete fissa, e il numero 06164164 da telefono cellulare. In questo caso, il servizio è a pagamento in base al piano tariffario applicato dai diversi gestori telefonici; il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 20.00 ed il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00,

  • Sportelli e postazioni self service presso tutte le sedi Inps (orari e indirizzi reperibili nel sito www.inps.itnella sezione “sediinps”)

  • CAF  e altri soggetti abilitati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inps campagna Red - comunicato informativo per i pensionati percettori di prestazioni legate al reddito

BolognaToday è in caricamento